Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

03/10/2016 | 10:30

Slot a Vercelli, Verona (Astro): «Limiti orari rimodulati, scelta corretta e coraggiosa»

facebook twitter google pinterest
Slot Vercelli Verona Astro

ROMA - «Inibire o ghettizzare il gioco legale non è la soluzione giusta e per questo siamo convinti che l’amministrazione di Vercelli abbia avuto una visione corretta del fenomeno e molto coraggiosa, rimodulando l’ordinanza ma confermando lo 'stop' di operatività sino a metà mattinata». È il commento di Lorenzo Verona, consigliere di Astro e responsabile per le questioni territoriali, alla decisione del sindaco di Vercelli Maura Forte che ha modificato l'ordinanza dello scorso 22 luglio, che prevedeva il blocco delle slot dalle 4 alle 10 e dalle 11 alle 16: ora la chiusura pomeridiana è stata eliminata.  «Non è difficile pensare che se si spengono le slot legali, i giocatori - specialmente quelli che hanno un atteggiamento non “cauto” nei confronti del gioco - si rivolgano verso altri prodotti, e non è difficile pensare che vietando il gioco legale, si insinui nel tessuto sociale il gioco illegale», sottolinea Verona, annunciando che a Vercelli l'associazione dei gestori attuerà «immediatamente il progetto 'Un gioco buono per il territorio' che prevede corsi di formazione per gli esercenti, punti di informazione all’interno dei pubblici esercizi, riduzione delle slot dai pubblici esercizi del 50%, riposizionamento delle slot in aree delimitate e controllate, cooperazione con i Serd per prevenire fenomeni di gioco compulsivo, maggiore cooperazione con le forze dell’ordine per individuare illegalità, individuazione di un progetto sociale cittadino, e finanziamento dello stesso da parte dell’industria del gioco lecito». L'associazione Astro «è fortemente convinta che prevenzione, formazione, informazione, riduzione, razionalizzazione e professionalizzazione e dell’offerta siano l’unico mix di fattori che possa limitare al massimo l’impatto del gioco nel territorio e possa consentire all’industria legale di essere il primo baluardo della legalità e di un comportamento responsabile (preservando al contempo il gettito erariale e i livelli occupazionali garantiti dalle migliaia di aziende addette)», conclude Verona. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password