Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2016 alle ore 16:25

Attualità e Politica

27/05/2016 | 15:18

Sogei, Padoan (MEF): «Infrastruttura informatica robusta e affidabile»

facebook twitter google pinterest
Sogei Padoan MEF

ROMA - “In questi 40 anni il modello di partnership tecnologica della Sogei con l’Amministrazione finanziaria, basato sulla condivisione di obiettivi e scelte strategiche, ha favorito lo sviluppo di una infrastruttura informatica robusta e affidabile, in cui la progettazione di un servizio è stata pensata, sin dalle prime fasi, in funzione delle potenzialità che la componente tecnologica, nel dato momento storico, era in grado di offrire per migliorare il rapporto tra amministrazione e cittadini”. Lo ha detto il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, nel corso della conferenza stampa svoltasi questa mattina nella sede di Sogei per celebrare i 40 anni della Società del MEF. 
“Celebriamo oggi il vero driver dell’Azienda, le 800 donne e i 1200 uomini che hanno saputo costruire la più imponente rete informatica del Paese” afferma il Presidente e Amministratore delegato di Sogei, Cristiano Cannarsa, che durante la conferenza ha fatto il punto su 40 anni di innovazione, ringraziando “le persone Sogei” per aver portato avanti con passione e spirito di servizio importanti realizzazioni per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, garantendone continuità e successo. “Chi progetta pensa al futuro, e i progetti informatici realizzati da Sogei per i propri Clienti istituzionali  con i quali - continua Cannarsa - si sono sempre create sinergie vincenti, dimostrano la strategicità dell’operato di Sogei e la capacità dell’Azienda di gestirne la crescente complessità in uno scenario di continua trasformazione sociale e tecnologica.” La Società è al centro di un processo di rinnovamento determinante per l’e-government, costantemente impegnata com’è, in progetti altamente innovativi per la crescita digitale del Paese: servizi digitali per il Fisco, le Dogane, il Catasto, la Finanza e la Contabilità pubblica, il Controllo della spesa, il Gioco pubblico, la Sanità e la realizzazione dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente che sarà alla base della costituzione del “domicilio digitale del cittadino”. Infrastruttura critica nazionale, Sogei ha definito un piano di interventi specifico per la cyber security e continua a consolidare il proprio modello di data center, orientato ad aumentare le capacità dei sistemi e a porre le basi per uno sviluppo fondato sul trattamento evoluto e massivo dei dati. È in tale ottica che l’Azienda si propone quale presidio tecnologico centrale di un patrimonio informativo integrato, offrendo sicurezza e trasparenza nella gestione delle banche dati, concrete opportunità di razionalizzazione della spesa ed efficientamento dei sistemi informativi pubblici. Al centro dell’attenzione della Società c’è anche la responsabilità sociale d’impresa, nel cui ambito ha comunicato il proprio impegno sui temi ambientali, economici e sociali, in particolare Green IT e dematerializzazione. Significativo è stato negli anni l’ampliamento degli ambiti e delle attività dell’Azienda che ha progettato e realizzato il Sistema Informativo della Fiscalità: nata nel 1976 per dare attuazione alla complessa riforma fiscale del 1974 che richiedeva lo sviluppo di un efficiente sistema automatizzato per le attività di controllo delle dichiarazioni e del prelievo fiscale, è diventata “partner tecnologico unico” del MEF e sviluppa sistemi, applicazioni e servizi per tutte le esigenze di automazione e informatizzazione dei processi operativi e gestionali del Ministero, Agenzie fiscali, Guardia di Finanza, Corte dei conti e altre pubbliche amministrazioni. “Riconosciuta competenza tecnologica, intelligenza collettiva e virtuosità economico-finanziaria - evidenzia Cannarsa -  fanno di Sogei il polo di riferimento nel nuovo ecosistema IT della PA, dove al centro sono cittadino e impresa. L’unicità di Sogei è evidente - conclude Cannarsa - una Società che da 40 anni è chiamata a far fronte a sfide di questo genere e le vince, mai come in questa fase di forti accelerazioni e cambiamenti, deve essere messa nelle condizioni di poter continuare ad affrontarle nel migliore dei modi.” RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password