Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/12/2016 alle ore 19:04

Attualità e Politica

09/11/2015 | 12:13

Giochi, Ughi (Agisco): “Lo Stato non ha avuto la capacità di dare delle regole”

facebook twitter google pinterest
Ughi

ROMA – “Lo Stato non è in grado in questo momento di fare delle regole per arrivare a una linea comune. Il gioco ha bisogno di manutenzione continuativa, che negli anni però non è stata fatta”.

E’ quanto ha detto Maurizio Ughi, vicepresidente di Agisco e amministratore unico di Obiettivo 2016, intervenuto nel corso di un convegno sul gioco alla Camera.

“Nel 2016 ci sarà il rinnovo delle concessioni delle scommesse per nove anni, ma restano ancora irrisolti alcuni problemi – ha detto ancora - lo Stato prima dice che vuole controllare il gioco e poi invece non regola ad esempio l'accesso dei minori alle sale. Ho l'impressione che l’interesse principale sia difendere gli introiti pubblici più che rispondere all'esigenza del settore di avere regole certe all'interno delle quali operare”.

MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password