Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

15/01/2016 | 15:28

Vincite in casinò esteri: via libera dal Consiglio dei Ministri, niente più tasse per i giocatori italiani

facebook twitter google pinterest
Vincite in casinò esteri: via libera dal Consiglio dei Ministri niente più tasse per i giocatori italiani

ROMA – Stop alle tasse per le vincite ottenute dai giocatori italiani nei casinò dell’Unione Europea o dello Spazio economico europeo: è quanto prevede lo schema di disegno di legge “per l’adempimento degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione europea”, approvato, in esame preliminare, nel corso del Consiglio dei Ministri che si è svolto questa mattina. Le vincite nei casinò degli Stati Ue “non concorrono a formare il reddito per l’intero ammontare percepito nel periodo di imposta”, specifica il provvedimento che punta a sanare il contenzioso nato dopo che la Corte di Giustizia Europea, e in seguito anche le Commissioni Tributarie italiane, hanno ritenuto non conforme ai principi comunitari la disparità di trattamento tra le vincite ottenute nei casinò comunitari e in quelli italiani. In passato, ai giocatori italiani, l’Agenzia delle Entrate ha contestato le vincite come redditi non dichiarati. Adesso, con la nuova disposizione, le somme vinte in case da gioco dell’Unione Europea saranno considerate tassate a monte, come accade per quelle ottenute nelle sale italiane, dunque non verranno applicati ulteriori prelievi.

Il provvedimento, illustrato in Consiglio dei ministri dal Sottosegretario agli affari europei Sandro Gozi, si compone di 22 articoli ed è volto a chiudere due procedure di infrazione, nove casi EU Pilot e una procedura di cooperazione in materia di aiuti di Stato, oltre a prevedere una razionalizzazione delle procedure di notifica in Commissione europea delle misure con cui le amministrazioni intendono concedere aiuti di Stato. Il testo modifica o integra alcune disposizioni nazionali vigenti per adeguarne i contenuti al diritto europeo e interviene in diversi settori.

FP/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password