Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

02/12/2015 | 18:49

Liguria, Astro: "Il gioco legale verso l'espulsione dal territorio, dal 2017 totem saranno unica offerta"

facebook twitter google pinterest
astro gioco legale liguria totem

ROMA - Il 30 aprile 2017, in Liguria, entrerà in vigore "la norma espulsiva" contenuta nella legge regionale che prevede che "l’autorizzazione all’installazione di un apparecchio da gioco lecito potrà essere mantenuta o rilasciata solo all’esterno delle aree 'sensibili'. Il 2016, dunque, sarà l’ultimo anno in cui potranno essere posti in esercizio gli apparecchi da gioco lecito sul territorio ligure". E' quanto ricorda l'associazione Astro in una nota. "Zone boschive e agricole ad oggi risultano essere le uniche aree sufficientemente lontane dai luoghi sensibili - ricordano dall'associazione - ma, visti i recenti dati della AUSL di Genova, non si smetterà certo di giocare. Dall'entrata in vigore del distanziometro (due anni), in Liguria si è registrato un aumento dei giocatori patologici provenienti quasi esclusivamente dal gioco online". Il rischio, dunque, precisano ancora da Astro, è che si verifichi quanto sta già accadendo in provincia di Bolzano dove, all'eliminazione degli apparecchi legali corrisponde un aumento dei totem (terminali che permettono di scommettere o giocare on line su siti senza concessione statale, ndr). Una situazione che porterà a un "aumento del tasso di criminalità che sarà generato dall’invasione dei totem e alla scomparsa del gioco lecito", spiegano ancora da Astro, ma "l’effetto più paradossale toccherà al monumento di Genova dedicato alle 'vittime del gioco d’azzardo': sparito il gioco legale, e quindi tecnicamente sparita la vittima del gioco, il mausoleo dell’ideologia proibizionista diventerà meta di chi si dedicherà ai totem e di chi perderà tutto giocando imprudentemente qualche minuto a questi apparecchi non autorizzati". RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password