Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

25/05/2016 | 17:03

Ordinanza slot a Novara, Verona (Astro): «Un'altra misura che favorisce gioco illegale, gestori pronti al dialogo con Comune e Asl»

facebook twitter google pinterest
astro lorenzo verona

ROMA - La nuova ordinanza del sindaco di Novara, che prevede lo spegnimento di slot e Vlt dalle 13 alle 18 anche nelle sale gioco “dedicate” e non solo negli esercizi misti come bar e tabacchi, è «coerente con una visione del gioco ormai diffusa tra le amministrazioni, che non produce il risultato sperato (quello di contrastare la ludopatia, ndr) ma al contrario favorisce la diffusione e il proliferare delle attività illegali di gioco e strozza i gestori che operano nella legalità». È quanto spiega ad Agipronews Lorenzo Verona, vicepresidente e responsabile territorio dell’associazione Astro. «Abbiamo avuto degli incontri con l'amministrazione comunale, che si è dimostrata molto aperta al dialogo. È proprio per questo che abbiamo fissato per il primo di giugno a Novara una riunione a cui prenderanno parte tutti i gestori del Piemonte e della Lombardia, alla quale abbiamo invitato a partecipare anche Sara Paladini, assessore al commercio e turismo». Un incontro nel quale Astro prenderà «degli impegni concreti per diffondere la cultura del gioco legale sul territorio. Inviteremo i gestori a collaborare ulteriormente con le autorità, per segnalare non solo attività illegali di gioco, ma anche comportamenti anomali al di fuori dei punti vendita - spiega Verona - Li sproneremo a informare di più i clienti sui rischi e a collaborare con le Asl, segnalando le situazioni di rischio ancor prima che i comportamenti diventino patologici. In più - conclude - suggeriremo di curare particolarmente il decoro, sia esterno che interno dei punti di gioco. Vogliamo che i nostri gestori rappresentino il baluardo della legalità e della responsabilità sul territorio». AG/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password