Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 20:34

Attualità e Politica

14/10/2016 | 15:13

Stabilità 2017, Baretta (MEF): «Non ci sarà aumento prelievo sulle slot, ma riduzione del 30% delle macchine dal 2017»

facebook twitter google pinterest
baretta stabilità slot

ROMA - Nella legge di stabilità che il Governo si appresta a varare «non è previsto alcun aumento della tassazione» delle slot, «ma stiamo lavorando a inserire già domani, una riduzione del 30% delle macchine in bar e tabacchi a partire dal 2017». Lo ha confermato ad Agipronews il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta. «Abbiamo lavorato su una pianificazione che riduce l’offerta del numero delle macchine e dei punti gioco sul territorio. Una volta dimezzati questi ultimi, allora tutto si riproporziona», ha spiegato. Le distanze minime dai luoghi sensibili, che molti enti locali hanno adottato «spostano il gioco ma non riducono l’offerta, cosa che invece noi puntiamo a realizzare: una riduzione risolverebbe in parte il problema, mentre un altro punto da discutere riguarderà la questione degli orari: un criterio nazionale potrà dare una programmazione di massima ai Comuni e ci permetterà di controllare il gioco a livello centrale», ha concluso il sottosegretario.

Riordino giochi, “Riduzione slot, decreto applicativo dopo accordo in Conferenza Unificata”

Subito dopo l’accordo tra Governo ed enti locali in Conferenza Unificata “ci sarà un decreto applicativo” sulla redistribuzione del gioco del territorio. Lo ha detto ad Agipronews il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, confermando che «entro dicembre, tra la legge di stabilità e questo decreto, daremo una sistemata al settore».

Vlt: “Serve un tetto massimo, sbagliato consentire puntate così elevate”

«Credo che la possibilità di giocare cifre così elevate su alcune macchine sia sbagliato, mi sono chiesto se è possibile ridurre e mi è stato detto di sì, ovviamente non è semplice e ci vorranno soluzioni tecniche che verranno studiate, ma era importante lanciare l’idea e mandare un segnale». E’ quanto ha spiegato ad Agipronews il sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, precisando la sua proposta di limitare le puntate per le videolotteries. «Più è alta la posta, più ci sono rischi di compulsività o di perdite elevate, bisogna invece mettere un tetto massimo possibile. Francamente gli attuali 500 euro che a oggi si possono introdurre mi sembrano eccessivi - dice ancora - non si tratta di una banconota di normale uso, credo sia necessario limitare la giocata massima, anche per limitare i rischi di riciclaggio».

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password