Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

23/05/2016 | 11:55

Calcioscommesse, Procura di Napoli: “Due partite sotto inchiesta, ma possibili nuovi scenari”

facebook twitter google pinterest
calcioscommesse procura napoli

ROMA - “Gli elementi raccolti potrebbero aprire a nuovi scenari. Per ora le partite sotto inchiesta sono solo due, ma gli approfondimenti che verrano svolti porteranno a un quadro più preciso”. E’ quanto ha spiegato il procuratore aggiunto di Napoli, Filippo Beatrice, uno dei magistrati che ha condotto l'inchiesta sui rapporti tra clan camorristici e partite truccate. L'indagine riguarda in particolare i presunti condizionamenti che il clan della Vanella Grassi, attualmente tra i più potenti della camorra di Secondigliano, avrebbe creato per truccare i risultati di alcune partite di serie B durante il campionato del 2014 investendo ingenti somme di denaro, fino  a quattrocentomila euro. Al momento le partite indagate sono Modena-Avellino del 17 maggio 2014 (finita 1-0 per gli emiliani) e Avellino-Reggina del 25 maggio 2014 (3-0 per i campani). “Non abbiamo ancora intavolato indagini con gli organi della Giustizia sportiva  - ha proseguito Beatrice - Crediamo che non si tratti di fatti limitati, anche se per ora non abbiamo elementi concreti per estendere l’indagine ad altre partite del campionato”. LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password