Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/12/2016 alle ore 20:37

Attualità e Politica

07/03/2016 | 12:43

Scommesse, Cassazione ribadisce no a raccolta senza autorizzazione

facebook twitter google pinterest
cassazione scommesse

ROMA - La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso del titolare di una sala giochi di Messina che metteva a disposizione dei clienti computer collegati a una società di scommesse senza le necessarie autorizzazioni. Il Collegio ha ribadito nella sentenza che in questi casi non “assume alcun rilievo, ai fini della sussistenza del reato, il fatto che al momento dell’ispezione non vi fossero avventori nel locale  e che gli ufficiali di polizia giudiziaria che avevano proceduto all'ispezione non avessero materialmente effettuato scommesse”. I giudici ricordano inoltre che la società di scommesse, nel contratto con il gestore “aveva espressamente vietato all'imputato l'accettazione di scommesse nel centro da lui gestito, non consentendo a tal fine neanche l'uso di una carta ricaricabile e aveva anche vietato che fossero messi a disposizione dei clienti dei personal computer collegati al suo sito Internet. L'oggetto del contratto era invece limitato alla commercializzazione di ricariche, alla distribuzione dello schema di contratto, alla trasmissione del contratto di conto di gioco sottoscritto dal giocatore”. Per questo, nel caso specifico non vale l’orientamento della Cassazione, secondo cui non c’è reato se il titolare di un negozio “si limiti, tramite, postazioni Internet, a fornire il supporto tecnico per l'inoltro dei dati dallo scommettitore al concessionario, in tal modo rimanendo estraneo al rapporto di scommesse”. Una simile valutazione si riferisce solo “alla fattispecie dell'esistenza di un rapporto contrattuale che consenta la raccolta di scommesse per via telematica in nome e per conto di una società-madre che sia dotata dei necessari titoli abilitativi”. FP/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

black monkey

Processo Black Monkey: domani penultima udienza dell’anno

06/12/2016 | 20:30 ROMA  Presso la seconda sezione penale del Tribunale di Bologna inizierà domani alle ore 9,30 la penultima udienza dell'anno del processo Black Monkey, istituito in seguito all’operazione della Guardia di Finanza...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password