Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2016 alle ore 14:05

Attualità e Politica

31/10/2016 | 13:52

Scommesse, cessione della rete: da Corte di Cassazione altre dodici sentenze a favore di Stanleybet

facebook twitter google pinterest
cassazione stanleybet

ROMA - Dodici nuove sentenze della Corte di Cassazione a favore di Stanleybet. La Terza sezione penale ha annullato con rinvio ai Tribunali di Frosinone, Treviso, Brindisi e Salerno le ordinanze di sequestro di altrettanti centri scommesse. Come nelle due sentenze già pubblicate nei giorni scorsi, anche queste vertono sulla cessione gratuita della rete a fine concessione. I giudici della Corte di Giustizia Europea, lo scorso gennaio, hanno concluso un lungo iter giudiziario evidenziando che la gara Monti era in contrasto con il trattato e la giurisprudenza dell’Unione e di conseguenza la società Stanley è stata discriminata. Valutazione ripresa nelle sentenze odierne: spetterà ai Tribunali, si legge, “effettuare una valutazione del grado di ‘antieconomicità’ derivante dalla ‘virtuale’ partecipazione” della Stanley alla gara. “La valutazione relativa - si legge ancora - deve essere formulata al momento in cui, non partecipando la Stanley al bando del 2012, e non essendo dunque stata rilasciata la relativa concessione, l’esercizio dell’attività venne svolto in carenza di autorizzazione; né la intervenuta abrogazione può avere effetto retroattivo nel senso della insussistenza del fatto-reato in tesi accusatoria addebitato alla ricorrente”. Un tredicesimo ricorso è stato invece dichiarato inammissibile per carenza di interesse poiché il Tribunale di Frosinone ha già assolto l’indagato. LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password