Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 14:20

Attualità e Politica

24/08/2016 | 18:44

Napoli, incontro Comune-gestori: niente stop a limiti orari, chiesta risposta in tempi rapidi

facebook twitter google pinterest
comune napoli gestori scommesse limiti orari

ROMA - Si chiude con un momentaneo nulla di fatto l’incontro di questo pomeriggio a Palazzo San Giacomo tra l’assessore Enrico Panini e i gestori delle sale scommesse sul regolamento comunale che disciplina gli orari di apertura e di esercizio delle sale da gioco (dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23). Dopo l’entrata in vigore dell’ordinanza, il 17 agosto, e il crollo del 50% degli affari nel primo weekend di Serie A, l’Associazione Gestori Scommesse Italia ha chiesto e ottenuto un incontro con l’obiettivo di rivedere gli orari di apertura e di esercizio delle sale scommesse e permettere ai gestori di lavorare nei momenti di maggiore richiesta dei clienti. «Abbiamo chiesto la possibilità di vendere il nostro prodotto, perché con le attuali fasce orarie non siamo in grado di farlo - ha spiegato ad Agipronews Pasquale Chiacchio, presidente Agsi - Vendiamo una “merce”, competizioni sportive prevalentemente calcistiche, molto legata a determinate giornate e orari. Se ci costringono a chiudere di domenica, dalle 12, poco prima del fischio d’inizio, non siamo in grado di offrirla». L’Agsi auspica «regole che vengano incontro sia alle esigenze del Comune e dei cittadini, sia a quelle dei lavoratori. Sappiamo che “smontare” un regolamento è molto difficile, ma abbiamo chiesto urgentemente una risposta in tempi brevi, che sia positiva o negativa, per capire come affrontare la situazione». L’associazione aspetta una nuova convocazione in Comune «non prima della prossima settimana», ma nel frattempo «non cambia nulla: le fasce orarie rimangono in vigore, verranno effettuati i controlli ed erogate le eventuali sanzioni - conclude Chiacchio - Abbiamo però fatto comprendere le nostre problematiche a persone che non vivono il nostro settore e messo a disposizione la nostra esperienza per approfondire la questione e trovare una soluzione». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password