Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

22/09/2016 | 13:43

Gioco online, Coppolani (Arjel): «Grazie a dati condivisi combattiamo gioco problematico, truffe e riciclaggio»

facebook twitter google pinterest
francia giochi online arjel

ROMA - La privacy dei giocatori e dei loro dati viene tenuta in altissima considerazione: lo CNIL, l'Autorithy per la privacy francese «è autorizzata a multare le compagnie di gambling responsabili di falle nella sicurezza dei dati - prosegue Coppolani - noi invece possiamo perseguirle attraverso la nostra Commissione». Il sistema di scambio dati tra operatori ed ente regolatore è utile anche in funzione di un'ottica preventiva: «Ci consente ad  esempio di bloccare l'accesso ai giocatori problematici inseriti in una determinata lista, che nell'ultimo aggiornamento, datato gennaio 2016, contava circa 37mila persone» oppure di individuare, sempre attraverso l'incrocio di dati e la collaborazione con le diverse federazioni, «gli sportivi e gli addetti ai lavori che scommettono sulla loro disciplina» violando il codice di comportamento. Infine, il sistema consente anche di agire in caso di sospetti su «truffe e riciclaggio di denaro». (fine) AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password