Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2016 alle ore 17:35

Attualità e Politica

07/10/2016 | 09:00

Gioco e minori, Giannini (Min. Istruzione): "Fenomeno complesso, serve processo educativo"

facebook twitter google pinterest
giannini ministro istruzione gioco patologico

ROMA - "Io sto dalla parte dei ragazzi, dei giovani, delle famiglie. Tutto deve passare da un processo educativo dalla scuola e dalla comunità. Tengo ai giovani perché sono il loro ministro e questo che viene chiamato 'gioco' non lo è assolutamente, ma è una situazione che porta all'isolamento". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, intervenuta al convegno su "Dignità dei cittadini e gioco d'azzardo perché i sindaci dicono no" che si è svolto presso l'Auditorium Paradiso di Anacapri, Comune che a inizio anno ha deciso di eliminare le slot dal territorio. 

Il ministro ha poi ripreso ciò che era stato evidenziato anche dal vice ministro dell'Interno Filippo Bubbico, che aveva spiegato che la Commissione Antimafia sta dando indicazioni per legiferare in modo da dare alle Amministrazioni gli strumenti per contrastare il gioco patologico in tutte le sue forme. La Giannini ha ribadito: "Bisogna accettare una gigantesca sfida educativa che metta insieme tutte le componenti della società. Noi attraverso la presenza nell'Osservatorio Nazionale per il contrasto al gioco patologico stiamo dando alle scuole nuovi strumenti e nuovi obiettivi educativi perché ogni ragazzo possa trovare a scuola la consapevolezza che sarà lui poi a scegliere, che non c'è misura proibizionista e restrittiva che da sola basti a contrastare un fenomeno di questa complessità".

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password