Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 10:30

Attualità e Politica

10/02/2016 | 14:24

Giochi e “good causes”, Astro: «Slot gestite correttamente diventano una risorsa per il territorio»

facebook twitter google pinterest
giochi astro tassa di scopo good causes

ROMA - Investire il denaro incassato dalla tasse sul settore dei giochi per investire nel territorio e su progetti sociali, culturali è sanitari. L’associazione Astro ha riproposto, attraverso il suo sito e i  social network, uno dei punti che sono alla base del suo programma. «Le “good causes” sono la nostra bandiera da anni, ed è ciò che diversifica il gioco lecito italiano da quello in altre parti del mondo - spiega Massimiliano Pucci, presidente di Astro - In nessun altro paese i proventi provenienti dalla tassazione finiscono interamente nelle casse dell’erario. E’ importante capire che gli apparecchi come le slot, se correttamente interpretate, gestite e protette dallo Stato, possono essere una risorsa e non un problema». L’associazione porta come esempio l’Arsenale di Verona (recentemente interessata dalla restrizione oraria delle slot), del cui restauro, si legge in una nota, «si parla da almeno 30 anni. Dagli anni ’80 si susseguono progetti di riqualificazione che non hanno mai visto la luce nonostante petizioni e proteste dei cittadini». Gli esempio virtuosi sono tanti: «Nel 2015, in Inghilterra quasi 1,5 miliardi derivanti dal settore gioco sono stati devoluti per la ricerca medica, la costruzione di ospedali, il finanziamento di borse di studio e la riforestazione dei territori. Dal 1994 ad oggi, alle ‘good causes’ sono stati destinati oltre 44 miliardi di euro». LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password