Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/12/2016 alle ore 10:47

Attualità e Politica

30/06/2016 | 17:19

Giochi, Tar Liguria: “Legittimi i regolamenti comunali sulle distanze”

facebook twitter google pinterest
giochi tar liguria distanze

ROMA - Sono legittime le norme sul “distanziometro” previste dal regolamento del Comune di Ventimiglia per le sale da gioco. E’ quanto ha stabilito il Tar Liguria che ha respinto il ricorso di un esercente contro la regola che stabilisce una distanza minima di 300 metri dai luoghi sensibili per le agenzie di scommesse, sale vlt e altri negozi con offerta di gioco. “Deve escludersi che la previsione legislativa, nella parte in prevede un obbligo di distanza rispetto a una serie di luoghi sensibili, sia sproporzionata per eccesso rispetto allo scopo di prevenire e contenere la ludopatia - si legge nella sentenza - Si tratta di una misura ragionevole che individua una serie di luoghi normalmente frequentati dalle fasce deboli della popolazione potenzialmente vittime della ludopatia”. I giudici hanno escluso la retroattività della norma, dato che le disposizioni per le sale già autorizzate “operano soltanto a partire dalla scadenza del periodo transitorio di cinque anni decorrente dalla entrata in vigore della legge”. Legittima anche la decisione del Comune di individuare una serie ulteriore di luoghi sensibili oltre a quella prevista dalla legge regionale: “Il potere di individuare ulteriori luoghi sensibili nei quali non sono ammissibili le sale da gioco o le postazioni per tali attività è stato esercitato in aderenza alla legge regionale che lo ha espressamente previsto”. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password