Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 12:00

Attualità e Politica

18/04/2016 | 08:50

Gioco online, Rodano (Adm) a "Italia Oggi": Bando per 120 concessioni entro fine giugno, presto regolamentazione degli "eSports"

facebook twitter google pinterest
gioco online intervista rodano monopoli

ROMA - La gara per 120 nuove concessioni online, da cui lo Stato prevede di incassare 24 milioni di euro, sarà bandita dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli entro il 30 giugno. A confermarlo - in un'intervista pubblicata questa mattina da "Italia Oggi" - è Francesco Rodano, il capo dell'ufficio gioco online dell'Amministrazione, che annuncia anche una rapida regolamentazione degli "eSports", le scommesse sui videogames. Rodano ribadisce che il mercato del gioco online - a leggere i dati dell'Osservatorio - continua a rappresentare meno del 5% della spesa del gioco complessivo con vincita in denaro in Italia ma che vi sono segnali di crescita: "Nel 2015, abbiamo riscontrato un incremento apprezzabile nei numeri, grazie al contrasto dei casinò online illegali e al miglioramento del prodotto scommesse. La crescita dei casinò games sembra dovuta in parte al recupero di gioco offshore. Negli anni abbiamo cominciato a notare come gli stessi identici giochi di casinò (soprattutto slot machines "brandizzate") fossero accessibili sia sul mercato legale sia attraverso operatori non autorizzati, i quali beneficiano di un'imposizione fiscale più vantaggiosa e di meno vincoli regolamentari. Abbiamo quindi convinto le software house che producevano i giochi a fornirli esclusivamente ai soggetti che operano legalmente sul nostro mercato. Così i giocatori, non trovando più le loro slot preferite sui siti .com, si sono spostati su quelli .it.". Tra i possibili sviluppi futuri del mercato, ci sono anche gli "eSports", cioè le scommesse sui videogiochi: un enorme fenomeno planetario non regolamentato in Italia. " L'Agenzia - afferma Rodano - ha il complesso compito di restare al passo con i tempi nella regolamentazione dei nuovi prodotti che emergono sul mercato, in modo da evitare che le novità rappresentino un fattore di attrazione verso il settore illegale. Per tale motivo stiamo già studiando la possibilità di consentire a breve, ai concessionari autorizzati, di offrire anche scommesse su tale disciplina, a fronte della garanzia di adeguati livelli di sicurezza e della possibilità di monitorare eventuali flussi anomali, escludendo in ogni caso tutti gli "eSports" che possano istigare comportamenti violenti o discriminazioni di qualsiasi genere".  La legge di stabilità 2016 prevede - tra il primo maggio e il 31 luglio - l'indizione di una gara per 120 concessioni online al costo di 200mila euro l'una. Secondo il dirigente Adm, "L'impianto della procedura terrà conto dell'esperienza di questi anni e delle Raccomandazioni sul gioco online adottate dalla Commissione Europea. L'obiettivo è quello di pubblicare gli atti entro il 30 giugno". NT/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password