Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2016 alle ore 17:35

Attualità e Politica

01/07/2016 | 09:07

Legge Europea, dalla Camera no a due ordini del giorno su giochi

facebook twitter google pinterest
legge europea giochi

ROMA  - Due ordini del giorno sui giochi nel corso della discussione sulla legge europea approvata ieri dalla Camera. I deputati Michela Marzano e Rocco Palese (Misto) hanno impegnato il Governo “a valutare l’opportunità di adottare ulteriori iniziative normative volte a una sistematizzazione complessiva dell’intera normativa inerente la disciplina dei giochi”, nonché di realizzare “campagne di informazione e di sensibilizzazione sui rischi e i potenziali pericoli collegati al gioco d’azzardo anche all’interno delle scuole. L’ordine del giorno ha ricevuto parere favorevole dal vice ministro dell’Economia, ma non è stato messo ai voti, mentre è stato respinto quello dei deputati Pini e Palese che chiedevano di “di adottare ulteriori iniziative anche di natura legislativa” per reperire risorse in grado di coprire gli oneri derivanti dall’esenzione tributaria per le vincite nei casino, attraverso “un aumento del prelievo erariale unico (PREU) sugli apparecchi da intrattenimento (new slot e videolottery) installati nei locali pubblici quali i bar”. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password