Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 20:28

Attualità e Politica

22/08/2016 | 13:13

Limiti orari a Napoli: scommesse crollano del 50%, mercoledì incontro urgente Comune-gestori

facebook twitter google pinterest
napoli limiti orari scommesse agsi comune

ROMA - Week end nero per le scommesse nel Comune di Napoli, dove il 17 agosto è entrata in vigore l’ordinanza che disciplina gli orari di apertura e di esercizio delle sale da gioco (dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23), approvata dal Consiglio Comunale a dicembre 2015. L’Associazione Gestori Scommesse Italia fa sapere in una nota che “la raccolta a intermittenza ha subito un vero tracollo nel fine settimana di partenza della Serie A: alcuni operatori hanno stimato mancati incassi di oltre il 50%, il tutto a beneficio dei centri e circuiti paralleli. Inoltre l'esodo dei clienti - allontanati alle 12.00 dai negozi, dove ricordiamo è fatto divieto di ingresso e di gioco ai minori - ha provocato insoliti affollamenti nei punti gioco corner di bar e tabacchi dove paradossalmente è consentito scommettere sugli eventi sportivi anche nelle fasce inibite alle sale giochi”. Una situazione di emergenza che ha spinto l’associazione a chiedere un incontro urgente a Palazzo San Giacomo: “Ho parlato con l’assessore Enrico Panini - ha detto ad Agipronews Pasquale Chiacchio, presidente Agsi - Ha accettato di incontrarci mercoledì pomeriggio presso l’Assessorato alle attività produttive. Saranno presenti i nostri legali e l’Avvocatura del Comune. Cercheremo un accordo tra le parti, in modo che il Sindaco emani una nuova ordinanza più chiara e migliorativa. Bisogna coniugare l’esigenza di prevenzione della ludopatia con le attività commerciali”. L’Agsi porrà l’accento sulla questione dei ‘corner’, di fatto esclusi dall’ordinanza: “Un’anomalia già fatta presente in passato e che va chiarita. Aspettiamo l’incontro per trovare una soluzione, siamo fiduciosi”. LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Scommesse Civitavecchia

Scommesse, Civitavecchia: scoperti tre locali senza licenza

09/12/2016 | 10:45 ROMA - La Polizia di Civitavecchia ha scoperto tre locali che offrivano al pubblico scommesse su eventi sportivi senza autorizzazione e denuncerà il tutto all'autorità giudiziaria, per il reato di frode in competizioni...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password