Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

20/04/2016 | 11:00

Osservatorio Gioco Online, spesa a +13%: bene casinò e scommesse sportive, trend negativo per il poker

facebook twitter google pinterest
osservatorio gioco online milano 2016

ILANO - Segno positivo per la spesa dei giocatori online nel 2015, grazie al risultato di scommesse sportive e casinò che hanno compensato l'ennesimo calo del poker. E' l'analisi dell’Osservatorio Gioco Online del Politecnico di Milano, promosso con l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato e Sogei, che ha presentato oggi la sua ricerca nel corso el del convegno "Gioco Online in Italia: sempre più legale, sempre più mobile". La spesa degli utenti online – come illustrato da Marco Planzi, direttore dell’Osservatorio Gioco Online e Samuele Fraternali, ricercatore senior dell’Osservatorio - nel 2015 è stata pari a 821 milioni di euro, in crescita del 13% rispetto all’anno precedente. Analizzando le singole tipologie di gioco, l'aumento maggiore è per i casinò games, con una spesa di 328 milioni di euro (+27%), pari al 40% del mercato complessivo del gioco online. La fetta più grossa appartiene alle slot online, settore in cui la spesa è cresciuta del 41% e rappresenta oltre il 60% nel comparto.  

SCOMMESSE IN CRESCITA - Buon risultato anche per le scommesse sportive, per cui la spesa è cresciuta del 25% arrivando a 267 milioni di euro, il 32% del mercato complessivo: un risultato raggiunto in un anno in cui non ci sono state importanti manifestazioni sportive estive, anche grazie al contributo di due importanti operatori internazionali. L'ingresso di Bet365 e Goldbet nel 2014 ha riportato all’interno dei confini italiani importanti flussi di gioco offshore, generando un aumento della raccolta e, quindi, della spesa, e in seconda battuta un incremento della base utenti. Inoltre - rileva l'indagine dell'Osservatorio - il settore ha subìto un forte cambiamento dovuto a una competizione più aggressiva generata dai nuovi player: il payout è infatti passato da un valore medio mensile dell’86% nel 2014 a un valore medio mensile del 90,5% nel 2015.

POKER ANCORA IN CALO - Ancora segno meno (-18%) invece per la spesa per il poker che vale 146 milioni di euro. Il “cash” è la componente che nell’ultimo biennio ha mostrato la maggior decrescita (-23% nel 2015 e -21% nel 2014), mentre il poker “a torneo” ha arginato il calo ( -11% nel 2015 e -18% nel 2014) grazie all'introduzione, nel 2014, della modalità Spin&Go, tornei caratterizzati da montepremi variabile e durata limitata.

GIOCATORI ATTIVI - Torna a crescere (+3,5%) il numero dei giocatori attivi che passano dai 640 mila del 2014 a circa 665 mila nel 2015, un numero ancora distante dai 734 mila giocatori attivi al mese nel 2012. Il fenomeno - rileva la ricerca del Politecnico - non è da imputare interamente all’aumento spontaneo dei giocatori, bensì agli effetti della lotta al gioco illegale intrapresa da AAMS con il blocco dei siti “.com”. Anche nel 2015 i due terzi dei giocatori online attivi mediamente in un mese spendono meno di 50 euro e più della metà gioca saltuariamente.
MSC/Agipro


Osservatorio Gioco Online, il giocatore non cambia volto: è maschio e tra i 25 e i 44 anni


Osservatorio Gioco Online, in calo il numero dei concessionari: nel 2015 sono 85


Osservatorio Gioco Online, raddoppiata l'offerta di App per smartphone e tablet
 

Osservatorio Gioco Online, il fenomeno degli eSports: un'opportunità per il settore scommesse
 

Osservatorio Gioco Online, Corte (Sogei): "Nel 2016 transazioni in aumento (+23%), mercato in costante cambiamento"
 

Osservatorio Gioco Online, Corte (Sogei): "Nel 2015 2 milioni di nuovi conti gioco e 500 mila giocatori"
 

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password