Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 10:30

Attualità e Politica

10/06/2016 | 19:01

Gioco patologico, Ministero della Salute: «Attenti controlli su utilizzo fondi per cura e prevenzione»

facebook twitter google pinterest
patologico gioco

ROMA - Il fondo da 50 milioni da destinare alle regioni per il contrasto e la cura del gioco patologico previsto dalla legge di stabilità 2015 viene ripartito in base ai «costi pro-capite di ogni regione per ogni macro livello assistenziale (prevenzione, assistenza specialistica ed assistenza ospedaliera)» e ai dati «relativi alla popolazione residente opportunamente pesata per i consumi ospedalieri ed ambulatoriali». È quanto precisa in una nota il Ministero della Salute secondo il quale le risorse stanziate per il 2015 e per il 2016 sono state stabilite in base a questi criteri. La stessa legge di stabilità 2015, inoltre, prevede «la verifica dell’effettiva destinazione delle risorse e delle relative attività assistenziali». Le Regioni che non rispettassero il vincolo di destinazione dei fondi ricevuti, «sarebbero pertanto penalizzate nell’accesso a tale finanziamento integrativo». Il monitoraggio sulle attività di prevenzione e cura avviene tramite gli accertamenti del «Comitato paritetico permanente per la verifica dell'erogazione dei livelli essenziali di assistenza del Ministero della salute» e l'attività dell'«osservatorio per il contrasto della diffusione del gioco d’azzardo e il fenomeno della dipendenza grave, operante presso il Ministero della salute». RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password