Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

19/10/2016 | 10:44

Eig a Berlino - Rodano (Playtech):«Stato e operatori sono partner, senza collaborazione sistema rischia collasso»

facebook twitter google pinterest
rodano eig berlino

BERLINO - Il rapporto tra regolatori e operatori di gioco è sempre stato complesso. Se ne discute a Berlino, nel corso dell'Eig. Secondo Francesco Rodano, chief policy officer di Playtech: «il dialogo e un po' viziato. Ci dovrebbe essere una maggiore collaborazione: in fin dei conti, stato e operatori sono partner. Se regole non sono sostenibili per le tre parti coinvolte - stato, operatori e clienti - il sistema collassa». A volte, ha detto ancora, l'approccio dell'industria non aiuta. «Poche settimane dopo la mia nomina incontrai un'associazione di operatori che fu molto aggressiva: mi dissero di tacere, perché non ero in grado di capire. Non è il modo di procedere corretto», ha aggiunto. Claire Pinson, capo affari internazionali della francese Ariel, ha sottolineato invece che «il dialogo esiste, entrambi hanno interesse a centrare i propri obiettivi». NT/Agipro

 

Rodano (Playtech): “Codice sulla pubblicità, dall'industria italiana proposte deludenti ai Monopoli”

Rodano (Playtech): “Modifica tassazione scommesse, buon esempio di collaborazione tra operatori e regolatore"

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password