Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 20:34

Attualità e Politica

13/06/2016 | 12:45

Scommesse, Ughi: “Senza bando nessuno si può impegnare, atto dei Monopoli è proroga vera e propria”

facebook twitter google pinterest
scommesse bando proroga ughi obiettivo 2016

ROMA - “Senza un bando di gara nessuno si può impegnare. La richiesta dei Monopoli alle società di scommesse è assimilabile a una proroga pura e semplice, senza corrispondenza di quanto prescritto dalla legge di stabilità”. Maurizio Ughi, amministratore unico di Obiettivo 2016, commenta la nota con cui l’Agenzia ha chiesto agli operatori di estendere – per ulteriori sei o dodici mesi - le garanzie per versamenti delle imposte e vincite dei giocatori, oltre a un impegno formale a partecipare alla gara per 15mila punti che sarà bandita dopo l’accordo Stato-Regioni. “In questo momento è il Governo che non rispetta la legge: avrebbe dovuto trovare l’accordo con gli enti locali ma non ce n’è ancora traccia e non c’è ancora un bando. Di fatto, quindi, la nota dell’Amministrazione è una proroga a tutti gli effetti per tutti soggetti presenti sul mercato (concessionari del bando Bersani, del bando Monti e bookmaker sanati, ndr) perché l’impegno alla partecipazione è un atto nullo. Nessuno potrebbe assumerlo senza conoscere il contenuto del bando, nessuno può definire i numeri con cui ogni operatore si presenterà alla gara. Non è un impegno dei concessionari, ma un atto di proroga unilaterale, che obbliga il mercato alla non discontinuità”. Secondo Ughi, “è impossibile pretendere una dichiarazione. Nessuno potrebbe chiedere i danni a un soggetto che ha sottoscritto un atto come questo e che poi decide di non partecipare”. C’è inoltre il rischio che l’atto venga impugnato da bookmaker esteri che vogliono entrare nel mercato italiano: “Chiunque potrebbe contestare una proroga che sulla carta non sarebbe ammessa. Ancora una volta lo Stato è stato pigro nell’assoluzione di un compito, ancora una volta è andato contro se stesso”. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password