Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

23/11/2015 | 18:55

Giochi, Selli (Confindustria Radio Televisioni): "Su pubblicità serve approccio equilibrato e non proibizionistico"

facebook twitter google pinterest
selli giochi pubblicità

ROMA - "Ci preccupa l'approccio al tema della pubblicità sui giochi, perché è un argomento che può andare facilmente in pasto a spinte forti, facendo venir meno altre forme di controllo". Così Stefano Selli, vicepresidente di Confindustria Radio Televisioni, nel corso del seminario sui giochi in Commissione Finanze alla Camera. "Auspichiamo che il tema del divieto di pubblicità sia affrontato in Parlamento e non nella legge di stabilità. Serve un contesto ragionato ed equilibrato che ascolti le ragioni di tutti". Selli spiega che "siamo sì interessati all'aspetto economico della questione, ma siamo anche disponibili a ulteriori misure restrittive sul messaggio, sui testimonial, sui valori trasmessi dalla pubblicità. Siamo aperti a forme di comunicazione che spieghino i rischi del gioco eccessivo e che rafforzino il concetto di gioco legale". Proprio la distinzione tra gioco lecito e gioco non autorizzato è uno dei punti fondamentali della pubblicità, "importante per distinguere ciò che è legale da ciò che non lo è". Il vicepresidente auspica "un approccio sereno e di disponibilità per campagne di comunicazioni efficaci anche sui rischi e sulla tutela dei soggetti più deboli. Speriamo che l'argomento non venga affrontato con un approccio proibizionistico". LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password