Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 20:34

Attualità e Politica

06/05/2016 | 15:40

Slot, Tar Piemonte dice no a risarcimento per danni da limiti orari

facebook twitter google pinterest
slot tar piemonte verbania

ROMA - Il Tar Piemonte dice no alla richiesta di risarcimento danni per due società di gioco a cui, nel 2005, il Comune di Verbania aveva imposto limitazioni orarie al funzionamento delle slot. Il regolamento comunale era stato annullato dallo stesso Tar, che però nella sentenza spiega come all’epoca avesse “seguito l’orientamento giurisprudenziale più rigoroso in tema di disciplina delle competenze degli enti locali”: la gestione del gioco, in quel momento, era ritenuta di pertinenza statale poiché materia di ordine pubblico. In seguito, però, la Corte Costituzionale ha incluso “la problematica della ludopatia anche a più generali aspetti di tutela della salute, della quiete pubblica e della circolazione stradale, possibili oggetto di regolamentazione da parte dell’ente locale”. I giudici sottolineano che “il Comune di Verbania si era determinato ad intervenire per l’allarme sociale riscontrato sul territorio rispetto ai nuovi fenomeni patologici” e che “l’amministrazione ha dovuto affrontare un delicato fenomeno nuovo, con connessa evidente difficoltà di scelta degli strumenti pervenendo per altro ad una soluzione che è poi risultata coerente con l’interpretazione costituzionalmente orientata del sistema”. Pertanto, “non pare al collegio sia addebitabile a colpa dell’amministrazione l’essersi posta in un’ottica di massima e seria tutela e prevenzione in un ambito così delicato”. Secondo il Tar, inoltre, “manca in atti qualsiasi riscontro reale” del presunto danno, di cui le società ricorrenti non hanno provato l’esistenza. LL/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password