Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Attualità e Politica

13/11/2015 | 08:43

Giochi, Snai: raccolta delle scommesse sportive online a +22,3%

facebook twitter google pinterest
snai scommesse sportive

ROMA - I ricavi delle scommesse sportive sono diminuiti rispetto ai primi nove mesi dell’esercizio precedente principalmente per effetto di un payout particolarmente elevato, che si è attestato all’82% contro il 77,2% nei primi nove mesi del 2014, confrontando così un risultato 2014 che per il banco era migliore della media storica con uno particolarmente sfavorevole nel 2015 (pur in presenza di una performance migliore rispetto alla media di mercato). A questo si somma l’effetto di una minore raccolta anche dovuta al protrarsi di alcune problematiche legate a una parte della rete di distribuzione con la non operatività dei punti di gioco facenti capo alla società SIS fino alla fine di luglio. Tali problematiche sono state avviate a soluzione dapprima con l’attivazione a far data dal 22 luglio 2015 di un contratto di affitto con futuro acquisto da parte di SNAI Rete Italia S.r.l. del ramo di azienda di SIS e successivamente con la riapertura di 54 dei 55 negozi in esso ricompresi.

È da sottolineare come ciò abbia negativamente influenzato la raccolta del canale fisico mentre la componente raccolta on line si è attestata a 122,1 milioni di euro contro 99,8 milioni di euro dello stesso periodo del 2014 con un incremento del 22,3%. Il peso della raccolta on line sul totale si attesta al 24,1%. Gli altri ricavi e proventi passano da 0,6 milioni di euro dei primi nove mesi del 2014 a 28,9 milioni di euro dei primi nove mesi del 2015, incremento dovuto per 27,5 milioni di euro alla transazione per la soluzione bonaria della controversia tra SNAI S.p.A., da un lato, Barcrest Group Limited, The Global Draw Limited, e la loro controllante Scientific Games Corporation, dall’altro lato.

I ricavi delle AWP incrementano per effetto di un aumento del numero di macchine mediamente in esercizio e di un maggior coin-in medio, mentre per le VLT si registra un incremento dei ricavi prevalentemente derivato dalla diminuzione del payout dei giochi (-0,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) nonché come effetto dell’attività di ricollocamento ed efficientamento dei terminali di gioco, attività posta in essere durante lo scorso esercizio e proseguita nei nove mesi del corrente anno.

Le scommesse su eventi virtuali hanno generato un movimento diretto di 192,3 milioni di euro e ricavi per 26 milioni di euro contro una raccolta di 262,5 milioni di euro e ricavi per 33,4 milioni di euro nello stesso periodo dello scorso esercizio, diminuzione riconducibile anche all’effetto della temporanea chiusura di alcuni punti vendita sopra citata. L’EBITDA di Gruppo nei primi nove mesi del 2015 è pari a 56,5 milioni di euro contro 81,2 milioni di euro dei primi nove mesi del 2014 con una contrazione del 30,4%. Nel corso dei primi nove mesi del 2015 si rileva un effetto netto positivo connesso a costi e ricavi non ricorrenti per 20,7 milioni di euro contro un effetto negativo di 2 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente. Di rilevanza i ricavi non ricorrenti per 27,5 milioni di euro relativi alla sopra citata transazione.  RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password