Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 10:30

Attualità e Politica

11/12/2015 | 13:12

Tar Campania riapre sala scommesse: "Illegittimo paralizzare attività commerciale per l'inerzia del Comune"

facebook twitter google pinterest
tar campania scommesse salerno

ROMA - I Comuni sono tenuti a stabilire in tempi celeri il regolamento delle attività commerciali, in modo da non bloccarle. E' con questa motivazione che il Tar Campania ha accolto con una sentenza il ricorso di una sala scommesse di Cava de' Tirreni, in provincia di Salerno. All'esercente, autorizzato per la raccolta di gioco, era stata vietata la prosecuzione dell'attività perché non compatibile con quelle ospitate all'interno dello stesso centro commerciale del ricorrente. Il Collegio ricorda che "secondo il Comune non è possibile iniziare attività economiche tramite Scia fino a quando non interverrà un provvedimento generale con cui si stabiliscano e siano prefissate la tipologia e le caratteristiche degli esercizi da insediare nel centro commerciale". Un'obiezione che però "non tiene però conto che tale provvedimento generale manca da diverso tempo, con il risultato di paralizzare attività commerciali per un’inerzia certamente non riconducibile alla società ricorrente. Ne deriva che le pur legittime esigenze organizzative, possono comportare un rallentamento temporaneo delle attività commerciale, ma non certo una loro paralisi, che sarebbe in chiaro contrasto con i principi comunitari di libera concorrenza e con l’art. 41 della Costituzione". Secondo i giudici non regge nemmeno l'idea della necessità di un nulla osta da parte del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Salerno: "Questo è indispensabile qualora si voglia realizzare un nuovo insediamento e/o un ampliamento di quelle esistente", ma nel caso della sala scommesse "il nulla osta del Consorzio nel 2003 nell’ambito del procedimento diretto all’ottenimento del provvedimento unico con il quale è stata assentita l’intera struttura del centro commerciale". LL/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password