Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2016 alle ore 18:12

Attualità e Politica

09/11/2016 | 09:43

Elezioni Usa: vince Trump, il grande sfavorito che ha spiazzato i bookmaker

facebook twitter google pinterest
trump usa elezioni

ROMA - Donald Trump spiazza i bookmaker e diventa presidente degli Stati Uniti d'America. Da quando ha ufficialmente annunciato la sua candidatura alla Casa Bianca il magnate repubblicano non è mai stato favorito. Addirittura, nel giugno 2015, quando annunciò di voler correre per le presidenziali con il partito repubblicano, i bookmaker lo snobbarono clamorosamente, dando a 67 volte la scommessa la possibilità che diventasse Presidente. Un evento decisamente poco, probabile: per dire, alla stessa quota oggi si gioca la possibilità che il Tottenham (che insegue ancora la qualificazione agli ottavi di finale) vinca quest'anno la Champions League. La quota su Trump è calata man mano che aumentavano i consensi e le presenze ai suoi comizi, tanto che nello scorso maggio, quando divenne per acclamazione popolare il candidato del Grand Old Party, i quotisti avevano drasticamente cambiato idea, dandolo a 2,75. Restava comunque sfavorito su Hillary Clinton, all'epoca piazzata a 1,50. Dopo i tradizionali dibatti-scontro in Tv di fine ottobre, sondaggisti e bookmaker davano la candidata democratica come netta favorita, a 1,20 contro il 4,50 di Trump. Nemmeno lo scandalo "e-mail gate", che ha coinvolto suo malgrado la Clinton nell'ultima parte della campagna elettorale, era riuscito a spostare gli equilibri. La quota della Clinton era risalita a 1,40, quella di Trump al massimo era scesa a 3,00, per ritornare a 4,50 alla vigilia del voto, quando l'FBI ha scagionato definitivamente la Clinton da ogni accusa. Poi, questa notte, mentre Trump avanzava stato dopo stato negli spogli, i bookmaker internazionali sono stati costretti a un'altra improvvisa retromarcia. La sua quota era data a 1,03 appena dopo la conquista della Florida, a 1,02 dopo quella dell'Alaska, fino alla sospensione quando è arrivato a 270 grandi elettori, il quorum necessario per l'ufficializzazione. AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password