Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 07/12/2016 alle ore 20:34

Estero

12/04/2016 | 15:18

Casinò, Filippine nel mirino della Banca Mondiale: case da gioco devono rispettare norme antiriciclaggio

facebook twitter google pinterest
Casinò Filippine antiriciclaggio

ROMA - Il Governo delle Filippine dovrà impegnarsi a far rispettare la normativa antiriciclaggio alle case da gioco presenti nel Paese: è quanto ha espressamente chiesto la Banca Mondiale in una nota. La richiesta arriva in seguito al recente scandalo che ha coinvolto proprio alcuni casinò filippini, che avrebbero favorito la “ripulitura” di 81 milioni di dollari, prelevati illegalmente da alcuni conti bancari americani in quella che è definita una delle più grandi rapine telematiche della storia. I soldi, prima di essere riciclati nei casinò, avrebbero fatto una prima sosta in un conto della banca centrale del Bangladesh. Nel 2013 il Governo era già stata avanzata una proposta di legge per includere anche i casinò nella lista dei soggetti obbligati a rispettare la normativa antiriciclaggio, ma l’iniziativa - che avrebbe fatto uscire le Filippine dalla “lista grigia” degli organismi di controllo internazionali - venne poi bloccata.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password