Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/12/2016 alle ore 20:48

Estero

11/04/2016 | 13:20

Casinò, Las Vegas Sands patteggia multa da 9 milioni di dollari per attività a Macao

facebook twitter google pinterest
Casinò Las Vegas Sands Macao

ROMA - Indagini chiuse sulle attività di Las Vegas Sands a Macao e in Cina tra il 2006 e il 2011: cinque anni dopo l’azienda ha scelto di patteggiare una multa da 9 milioni di dollari con la Security and Exchange Commission (Sec), che aveva individuato alcune irregolarità nelle attività dell’azienda. In particolare le indagini hanno riguardato pagamenti per 62 milioni di dollari indirizzati a un consulente per le attività in Asia, che avrebbe fatto da intermediario per portare a termine diversi acquisti finanziari e immobiliari.

La Sec non ha comunque rilevato attività riferibili a casi di corruzione, mentre Las Vegas Sands non ha ammesso né smentito alcuno dei risultati delle indagini. L’azienda ritiene che tutto sia partito in seguito alle dimissioni e alla causa di lavoro presentata da un ex dirigente, Steve Jacobs. “Siamo lieti di aver risolto il problema - ha detto il presidente e amministratore di Las Vegas Sands, Sheldon Adelson - questa esperienza servirà a rinsaldare la fiducia in un gruppo che conta 50 mila dipendenti in tutto il mondo e che crede nei valori di integrità negli affari e rispettabilità”. L’azienda ha inoltre fatto sapere che attualmente i controlli finanziari adottati per certificare i conti sono molto più avanzati e affidati a una società di consulenza esterna di livello globale, oltre ad avere un sistema di audit interno più ampio, che si aggiungono ai controlli già esistenti in precedenza.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password