Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/07/2017 alle ore 09:46

Estero

04/03/2016 | 14:50

Filippine, scandalo riciclaggio: 100 milioni di dollari “in nero” nei casinò, aperta un’inchiesta

facebook twitter google pinterest
Filippine riciclaggio casinò

ROMA - Il Senato della Repubblica delle Filippine ha aperto un inchiesta su tre casinò nazionali, accusati di aver favorito il riciclaggio di denaro, permettendo di “ripulire” 100 milioni di dollari. Secondo le accuse - che se confermate rappresenterebbero il più grande scandalo nella storia del Paese in materia di riciclaggio - i soldi sarebbero stati introdotti nel sistema bancario grazie a un broker finaziario con sede a Macao, in Cina, che dopo averli trasferiti e ripuliti tramite le tre case da gioco, li avrebbe reindirizzati all’estero. Il caso è venuto alla luce proprio per il passaggio del denaro sui conti bancari, visto che i casinò filippini non hanno obblighi diretti in materia di antiriciclaggio: una “falla” che adesso il Governo è intenzionato a colmare.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password