Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/08/2017 alle ore 14:15

Estero

07/06/2017 | 17:20

Poker online, New York: a rischio operatori che hanno accettato scommesse non autorizzate dopo il 2006

facebook twitter google pinterest
Poker online New York

ROMA - Qualsiasi operatore che ha accettato scommesse non autorizzate negli Stati Uniti dopo il 31 dicembre 2006 sarà automaticamente escluso dalla possibilità di ottenere una licenza per il poker online nello Stato di New York: è quanto prevede una modifica alla legge sulla legalizzazione del gioco online che include un riferimento ai cosiddetti "cattivi attori", inserito prima della votazione del Senato. 
L'emendamento prevede che un operatore non possa ottenere una licenza online nello Stato di New York se "ha volontariamente accettato o reso disponibili scommesse online" da cittadini residenti negli Stati Uniti dopo il 31 dicembre 2006, data in cui è entrato in vigore Unlawful Internet Gambling Enforcement Act (UIGEA). Se il disegno di legge dovesse essere approvato definitivamente in questa forma, il colosso del poker online PokerStars, ancora in attività negli Stati Uniti, potrebbe non essere in grado di ottenere una licenza a New York. MSC/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password