Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/12/2016 alle ore 17:45

Estero

15/06/2016 | 16:14

Uk, terminali a quota fissa: il Governo studia una stretta sul gioco

facebook twitter google pinterest
Uk terminali fobts

ROMA - Mettere un tetto alle giocate per i terminali a quota fissa presenti nelle agenzie di scommessa britanniche, le cosiddette Fobt’s, che permettono di piazzare scommesse su eventi virtuali e giochi da casinò con puntate da 100 sterline ogni 20 secondi: è quanto è pronto a fare il Governo Uk, che entro l’inizio del prossimo anno pubblicherà l’inchiesta commissionata dal Parlamento sui rischi connessi alla presenza delle macchine nei betting shops. Lo studio, che partirà a luglio, sarà condotto da un team che riunisce parlamentari di tutti gli schieramenti, esperti del settore, rappresentanti dell’industria e giocatori. A capo della squadra incaricata di portare avanti l’inchiesta c’è la parlamentare Carolyn Harris, che di recente ha inviato a John Whittingdale, Segretario alla Cultura e allo Sport, una lettera in cui si dice preoccupata di “queste macchine altamente pericolose, che fanno da catalizzatore per il gioco problematico, favorendo la disgregazione sociale. Si stima che ogni anno oltre 7 mila macchine siano state distrutte per la rabbia dei giocatori e che la polizia riceva 10 mila chiamata dai bookmaker, collegate a episodi di violenza legati all’uso delle macchine”. Un clima infuocato, a cui si aggiunge una recente indagine della BBC: a quanto pare non è insolito che gli addetti di sala, invece di favorire un uso consapevole delle macchine, vengano istruiti a quali siano le migliori tecniche per tenere i giocatori “incollati” agli schermi, ad esempio portandogli snack e bibite mentre giocano negli orari a ridosso del pranzo o della cena. Tutto il contrario rispetto ad alcune disposizioni già in vigore dallo scorso aprile, tese a limitare i casi di gioco problematico, come una “sorveglianza speciale” per chi punta più di 50 sterline in un colpo solo.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password