Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2016 alle ore 20:21

Estero

04/01/2016 | 17:48

Malta, al via controlli fiscali più severi per le società di gioco

facebook twitter google pinterest
malta giochi

ROMA - Controlli fiscali più severi a Malta per le società di gioco. E' quanto sta sperimentando la Gaming Authority di Malta dopo le critiche ricevute un mese fa dalla Corte dei Conti del paese, secondo la quale i dati finanziari sugli operatori non sono sufficientemente dettagliati per un calcolo adeguato delle imposte. Le modifiche messe in atto dall'Authority, si legge su Gambling Compliance, stanno portando i primi effetti, vista la crescita significativa delle osservazioni fiscali. Malta è il paese europeo con il maggior numero di licenze di gioco online, 469, a cui si aggiungono le 49 autorizzazioni per il gioco fisico. Le maggiori preoccupazioni della Corte dei Conti maltese riguardavano la possibilità, da parte degli operatori, di differire indebitamente la loro responsabilità fiscali e che i rendiconti finanziari non certificati non hanno permesso controlli. Sono stati dunque suggeriti controlli interni sulle relazioni fiscali, oltre all'intervento di un revisore indipendente per assicurare il corretto pagamento delle tasse. Nel frattempo, la maggior parte delle 14 licenze online 'testate' ha risultata conforme ai requisiti di rendicontazione finanziaria, ma mancano ancora dettagli sulle entrate. Inoltre, sedici aziende per complessive 29 licenze lo scorso anno non hanno depositato i rapporti mensili richiesti. FP/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password