Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/12/2016 alle ore 16:54

Ippica & equitazione

12/11/2016 | 18:48

Ippica: il ceco Anaking vince la Gran Corsa Siepi di Milano

facebook twitter google pinterest
IPPICA Anaking Gran Corsa Siepi Milano

ROMA - L’inno della Repubblica Ceca ha risuonato nell’ippodromo di San Siro per celebrare la vittoria del baio di sei anni Anaking nella Gran Corsa Siepi di Milano, Gruppo 1 che ha chiuso la stagione di corse 2016 all’ippodromo milanese. Dopo aver tolto il ruolo di favorito a Marmiton, Anaking ha confermato in pista la sua supremazia: il suo fantino, Jaroslav Myska, ha deciso per una corsa tattica facendo correre il cavallo a ridosso del battistrada Saltas, seguito da Notti Magiche.
Momento decisivo alla penultima siepe, è stato Notti Magiche a tentare l’attacco ma Anaking non si è fatto sorprendere, si è portato in testa dopo l’ultimo ostacolo e ha poi preso il largo, concludendo con Myska a frustino alzato. Nel finale Notti Magiche ha ceduto all’ungherese Diplomata che ha conquistato il secondo posto, con lo svizzero Saltas scivolato in quarta posizione.
Il Premio Giulio Berlingieri, corsa di Gruppo 2 per cavalli di tre anni, è stato annullato a causa di tre cadute avvenute durante lo svolgimento della corsa: la prima caduta, alla seconda siepe, è stata di Golden Hello che ha trascinato Africa Warm; subito dopo alla stessa siepe è caduta anche Lacrimosa, con i cavalli scossi che hanno proseguito nella corsa ma in contromano, causando l'interruzione per decisione dei commissari.
Gli stessi commissari, ai sensi dell'art. 225 del Regolamento Corse, considerando che la sospensione - dovuta alla presenza in pista dei fantini caduti di cavalli scossi in pista - era avvenuta dopo che i cavalli ancora in corsa avevano superato i primi quattro salti, verificata l'impossibilità di ripetere la prova quale ultima in programma, hanno deciso l'annullamento del Premio Berlingieri.
Per i fantini coinvolti la diagnosi è di sospetto trauma cranico per Lukas Matusky e di frattura di una clavicola per Cevin Chan e Josef Bartos. Nessuna conseguenza per i tre cavalli coinvolti.
Gli cinquemila spettatori presenti hanno potuto assistere a un miniconcerto di Raphael Gualazzi e alle performance dei Musicanti di San Crispino, marching band che si è esibita in diversi punti dell’ippodromo.
La stagione di corse è stata simbolicamente chiusa da un colpo di cannone a salve sparato da una batteria del Reggimento artiglieria a cavallo Pozzuolo del Friuli.

 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password