Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/12/2016 alle ore 17:35

Ippica & equitazione

29/08/2016 | 09:10

Ippica, Enrico Bellei con Telecomando Ok vince il Gran Premio intitolato al padre Nello

facebook twitter google pinterest
Ippica Enrico Bellei Telecomando Gran Premio

MONTECATINI TERME – Telecomando Ok, guidato da Enrico Bellei, ha vinto il Gran Premio Nello Bellei al termine di una prova intensa e avvincente, con un arrivo che ha visto i cavalli arrivare compatti, tanto da dover ricorrere al photofinish per assegnare la seconda e terza posizione. Nelle fasi iniziali della corsa Telecomando Ok ha preso la testa come da attese, ma dopo circa 300 metri è stato sorpassato da Tesoro Degli Dei, che ha imposto un ritmo piuttosto intenso. Più controllata la parte centrale, con le posizioni immutate sino agli 800 metri finali quando è andato all’attacco Tresor Zs: Tesoro Degli Dei, guidato da Roberto Andreghetti, ha pagato le energie spese nella parte iniziale e ha dovuto cedere la posizione per poi essere riassorbito dal gruppo. Sull'ultima curva attacco deciso e decisivo di Telecomando Ok che prima ha preso la testa della corsa e poi, in retta d’arrivo, ha allungato di quel tanto che è bastato per conservare il primo posto. Bagarre alle sue spalle, con Tamure Roc (Vincenzo Dell’Annunziata in sulky) che è andato in scia a Telecomando Ok ma che proprio sul palo d’arrivo è stato superato da Tenerife, guidata molto bene da Davide Nuti: i due cavalli erano talmente ravvicinati da rendere necessario il ricorso alla fotografia per assegnare il secondo posto a Tenerife.  Nel pomeriggio sulla pista dell’ippodromo Sesana si è svolta la Disfida dei Castelli e dei Comuni, rievocazione storica ispirata alla Battaglia di Montecatini combattuta nel 1315. Diretta da Roberto Cinquegrana, responsabile nazionale Fitetrec-Ante (Federazione italiana del turismo equestre), la disfida è stata vinta dal Comune di Pieve a Nievole, rappresentato da Alessandro Lombardi in sella a La Pepa e da Lorenzo Zoppi con Julio Cesar; al secondo posto il Comune di Uzzano (cavalieri Gianmarco Ghiselli su Mac e Luca Vivona su Aros) e al terzo Monsummano Terme (cavalieri Christian Provenzano su Word of Cesare e Giovanni Galliani su Omodeos).   In segno di lutto per le vittime del terremoto del centro Italia, le bandiere dell’ippodromo Sesana sono state issate a mezz’asta ed è stato osservato in minuto di silenzio.  Erano presenti Bruno Ialuna ed Helga Bracali, rispettivamente assessori alla Cultura e alle Attività produttive di Montecatini Terme; Rita Squitieri, assessore alla Cultura e al turismo di Larciano; Erminio Maraia, assessore alla Cultura e al turismo di Pieve a Nievole; Glenda Giacomelli, assessore ai Beni comuni e al tempo libero di Massa e Cozzile. All’ippodromo anche Ubaldo Gori, presidente del Comitato cittadino promotore della Giostra dell’Orso di Pistoia, Paola Galassi, presidente della Pro Loco di Montecatini Alto, Alessandro Bracali, presidente dell’associazione “Il Cavallo e l’Uomo”. RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

 Ippica San Ambrogio Gran Criterium di trotto milano

Ippica: Sant’Ambrogio con il Gran Criterium di trotto

06/12/2016 | 13:12 ROMA - Il mercoledì di Sant’Ambrogio, patrono di Milano, è tutto da vivere all’ippodromo del trotto La Maura con il Gran Criterium, corsa di Gruppo 1 per soli puledri di due anni. Dedicata alla memoria di...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password