Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/06/2017 alle ore 19:33

Ippica & equitazione

21/04/2017 | 19:23

Ippica, La Maura: sorpresa di Uxia Ek nel Premio Gangster di Mar

facebook twitter google pinterest
Ippica La Maura Uxia Ek Premio Gangster di Mar

OMA - Vittoria agevole di Vi Prav (la terza in carriera per il cavallo allenato da Carlo Belladonna) nel Premio M Stewart, prova di apertura del pomeriggio di corse a La Maura. Il portacolori della scuderia Lainate Nord è andato facilmente al comando, ha potuto giostrare a piacimento il ritmo, poi ha allungato netto e ha concluso per proprio conto, al nuovo personale di 1.14.4. I rivali più pericolosi si sono estromessi: Viky Degli Ulivi ha sbagliato al via, Van Helsing dopo partenza prudente è risalito al largo scendendo secondo al km ma si è gettato di galoppo ai 200 finali, quando però non sembrava in grado di impensierire il battistrada per la vittoria. A intervallo i "superstiti", con Viola che ha contenuto per la piazza d'onore Vincenzo Amg.
Prima vittoria milanese tra i professionisti per Filippo Rocca, che con il fido Senator Roc si è imposto nel Premio Ivory Coast, una prova per anziani di cat. E sui 1.650 metri: il portacolori della scuderia Sant'Eusebio ha lasciato via libera a Sumatra Bi dopo 400 metri, ha pedinato la rivale sino in retta, si è liberato "a pelo" ai 200 finali e con sprint interno è andato a imporsi a media di 1.14.3. Sumatra Bi dopo aver condotto si è arresa sotto la puntata decisa di Triade Ferm: quest'ultima è passata all'imbocco della dirittura ma è stata infilata da Senator Roc prima e in zona traguardo è stata "fulminata" dallo speed di Simia Spritz per il secondo posto.
Annunciata non al top in questa sua prova di rientro, Uxia Ek ha invece sorpreso tutti con una nitida affermazione nel Premio Gangster di Mar, prova per cavalli di 4 anni con i gentlemen in sediolo. Con il neo proprietario Fabio Marchino in sediolo, la cavalla allenata da Lorenzo e Carlo Besana ha corso all'attesa, spostando ai 400 finali per rimontare e piegare chiaramente in retta Ultrasonic Zack: quest'ultimo, secondo dal via, si era sbarazzato facilmente ai 200 finali del labile battistrada Unsung Hero, ma in retta poco ha avuto da opporre sulla bella progressione della rivale (e i 600 finali sono stati percorsi in 43 e spiccioli...). Terzo posto per una tutto sommato deludente Umby, incapace di rendersi minacciosa nella fase conclusiva.
Altro rientro super, quello di Uranie Kyu Bar nel Premio Glide About: la cavalla allenata da Harri Rantanen e guidata da Max Castaldo al via è riuscita a sistemarsi di precisione alle spalle del battistrada Uragan Kronos, ha seguito come un'ombra il rivale (che è andato via di gas provando a far "sentire" il percorso ai rivali), poi in retta ha spostato e con precisione chirurgica lo ha sopravanzato allo speed, migliorando il proprio personale a 1.12.4. Urien del Sauro ha seguito in terza posizione ad un paio di lunghezze dalla coppia di testa e ha mantenuto il piazzamento sino in fondo, senza mai recuperare sui primi.
Al quinto tentativo, Vistamar si è tolta l'etichetta di maiden imponendosi nel Premio Garden Grove: con Tommaso di Lorenzo in sediolo, la cavalla allenata da Luciano Pasolini ha conquistato posizione tattica preziosa alle spalle del battistrada Verdi Prav, ha controllato le mosse dei rivali tenendosi la destra libera, poi ai 600 finali ha sferrato il suo attacco al leader che all'ingresso in retta ha alzato bandiera bianca: Vistamar è passata e non si è fatta più avvicinare dai rivali, imponendosi a media di 1.15.3. Vortex Va è risalito all'esterno e nel finale ha controllato Vendome Ok, tornato bene dopo errore al via.
Bis immediato per Tommaso Di Lorenzo e successo quasi in fotocopia di quello ottenuto con Vistamar nella prova precedente: in realtà alla favorita Roses Rob, seconda al via, è bastato un solo parziale, sparato sull'ultima curva, per liquidare la battistrada Tempesta di Grana e involarsi verso una facilissima affermazione. Oregon Baby, terzo inn cods dal via, ne ha seguito le mosse per emergere chiaramente al secondo posto, mentre Tex Va, chiuso in corda sino all'ingresso in retta, ha fornito un bel finale a centro pista per vincere la volata per il terzo posto.
Ottima performance di Titan Roc nel Premio Treasure Kronos, prova ad inseguimento per cavalli di cat. D/F con abbuono di venti metri per gli allievi: con Gennaro Cecere in sediolo, il portacolori della scuderia Sant'Eusebio ha sfruttato a dovere la lestezza iniziale e la favorevole posizione di avvio allo start per guadagnare subito il comando, poi ha legittimato una evidente superiorità con un percorso a tutto gas (km in 1.12.0, media finale di 1.14.0) controllando agevolmente sino in fondo i tentativi dell'appostata Saretta Sem. La penalizzata Siva ha azzeccato una giravolta volante dal secondo nastro sistemandosi terza dal via e ha mantenuto sino in fondo il piazzamento.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Royal Ascot CARAVAGGIO QUOTE BETFLAG

Royal Ascot: Caravaggio tra i favoriti su BetFlag

22/06/2017 | 12:48 ROMA - Nel Meeting Day4 di Royal Ascot il trainer O’Brien è alla ricerca della consacrazione dei suoi due allievi in G1: Caravaggio e Winter. Ecco l'analisi dei quotisti di BetFlag.  1200 metri. Commonwealth...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password