Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/12/2016 alle ore 17:45

Ippica & equitazione

21/04/2016 | 14:30

Ippica, Castiglione (Mipaaf): "Disponibili ad avviare tavolo tecnico per rilancio del settore"

facebook twitter google pinterest
ippica

ROMA - “L'approvazione del calendario nazionale delle corse per tutto l’anno 2016, dopo oltre 4 anni, assicura finalmente alle società di corse e a tutti gli operatori ippici una efficace programmazione delle loro attività. Siamo disponibili a costituire un tavolo tecnico finalizzato all’adozione del nuovo modello per l’anno 2017, nell’ambito del quale l’Amministrazione affronterà il rilancio del settore attraverso tutte le misure ritenute utili a partire dalla nuova delega al Governo per lo sviluppo e promozione del settore ippico nazionale e una nuova governance del comparto ippico, all’esame del Senato nell’ambito del collegato agricoltura”. Lo ha spiegato il Sottosegretario con delega all’ippica Giuseppe Castiglione, al termine dell'incontro, che si è svolto ieri al Mipaaf, con le società di corse. 

"Il pesante piano di rientro dai debiti dell’ex Assi – ha dichiarato Castiglione – è stato completamente realizzato e tutti i pagamenti in favore degli ippodromi per il 2015 e per gli anni precedenti sono stati effettuati consentendo di chiudere anche l’annosa vicenda dei debiti relativi al fondo per il miglioramento degli ippodromi che ammontavano a 8,5 milioni di euro. Tali azioni – ha proseguito il Sottosegretario – hanno reso possibile un trasferimento di risorse nell’ultimo anno di oltre 21 milioni di euro alle società di corse. È stato svolto inoltre un intenso lavoro volto a ridisegnare i rapporti con le società di corse attraverso la classificazione degli ippodromi e a stimolare le società stesse ad assumere un profilo più imprenditoriale attraverso una migliore dinamica di efficientamento dei costi”.
Gli atti dell’Amministrazione per quanto riguarda la classificazione degli ippodromi a partire dal 2017 e la disciplina transitoria per la sovvenzione delle società di corse per il 2016 - specificano infine dal Mipaaf - sono stati assunti tenendo conto dei pareri espressi dagli organi di controllo e in stretta coerenza con le risorse messe a disposizione del comparto ippico dal Parlamento. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password