Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 10/12/2016 alle ore 20:48

Ippica & equitazione

30/01/2016 | 16:04

Ippica, La Maura: domenica 31 gennaio il Gran Premio Ettore e Mario Barbetta

facebook twitter google pinterest
ippica la maura

MILANO – Secondo appuntamento del 2016 con le corse di Gruppo all’ippodromo del trotto La Maura di Milano: domenica 31 gennaio si disputa il Gran Premio Ettore e Mario Barbetta, classica dei mesi più freddi tanto che nelle edizioni storiche questa corsa era denominata "Premio Inverno". La prima edizione risale al 1925, ora è intitolata a due tra i più famosi allenatori e driver che hanno del trotto milanese e italiano: Ettore e Mario, padre e figlio, il primo trainer di campioni autentico pioniere delle corse in sulky a Milano, il secondo che ha proseguito la tradizione di famiglia mettendo a frutto sia in scuderia sia in sediolo l’esperienza e gli insegnamenti del padre. Il Gran Premio loro dedicato è aperto a trottatori indigeni di cinque anni e oltre e a stranieri di quattro anni e oltre: si corre sui 2.700 metri ed è considerata un importante test per i cavalli più esperti, in vista delle impegnative corse della prossima primavera, previste anche in terra francese. La distanza lunga è inusuale per un Gran Premio e proprio questo aspetto fornisce una significativa valenza tecnica alla corsa, così come la partenza tra i nastri elettronici, più impegnativa sia per i cavalli sia per i driver. La favorita è Radiofreccia Fi, femmina di sei anni il cui rendimento è apparso in miglioramento negli ultimi tempi: dopo una seconda metà del 2015 piuttosto opaca, ha conseguito un ottimo secondo posto in dicembre nel Gran Galà internazionale del trotto. Il suo curriculum è di tutto rispetto e comprende il Gran Premio Nello Bellei dell’agosto 2014. Domenica sarà l’unica a partire con penalizzazione di 20 metri ma ha ottime chance per emergere, quota Snai 4,00. Bene anche Romanza Font, habitué della pista milanese, che potrebbe trovare un po’ ostico il numero di partenza esterno (quota 5,50). No Mans’ Land parte al centro del nastro iniziale: ama portarsi in testa da subito, in questa occasione l’operazione non sarà facile, la quota Snai è 6,00. Seguono cinque trottatori, tutti quotati 8,00 e tutti in grado di ambire come minimo al piazzamento. Si comincia con Oncle Photo Vl, compagno di scuderia di Radiofreccia Fi: ha battuto proprio No Mans’ Land la settimana scorsa, per ripetersi dovrà replicare anche la sua tattica di corsa preferita, quella di correre a ridosso del battistrada e sorpassare in fase finale. Poi Showmar, vincitore del Premio Anno Nuovo, prima corsa del 2016 a La Maura: si è ripetuto due settimane dopo nel Premio Igor Font, questa volta corre con il numero 1, potrebbe rimanere chiuso all’interno in partenza ma ha le capacità per sapersi sfilare. Ribelle Op, spesso protagonista a Roma e Napoli, esordisce in pista a Milano e presenta come biglietto da visita il primo posto nel Premio Notte di San Silvestro, che ha chiuso la stagione 2015 all’ippodromo di Agnano. Ranymede Fas parte con un ottimo numero 3, non vince da quattro mesi ma in novembre è arrivato terzo nel Premio Coppa Milano, non va sottovalutato. Nobel Nord Fro è arrivato nelle retrovie nel Gran Premio Encat, due settimane fa, tenta la rivincita ma non sara facile. Possibili sorprese: Noir D’Ete è molto ben piazzato all’avvio ma è al suo primo impegno a La Maura, in più i suoi nove anni potrebbero farsi sentire (quota 11); Superbo Capar corre su distanza per lui inusuale (quota 13), Sing Hallelujah ha buone capacità e se raccoglie altrettanto buoni piazzamenti, purtroppo le vittorie mancano da tempo (quota 21). Sugli undici sulky alla partenza non ci sarà il driver Pietro Gubellini, protagonista di due ottimi risultati nelle ultime tre edizioni: nel 2015 ha vinto il Gran Premio Barbetta alla guida di Prince Wind, mentre nel 2013 il suo Geox ha stabilito l’attuale record della corsa fermando i cronometri sul tempo di 1’14”1, ragguagliato al chilometro. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password