Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/05/2017 alle ore 16:11

Ippica & equitazione

15/05/2017 | 09:01

Ippica, San Siro galoppo: Grande Steeple Chase emozionante con la vittoria di Broughton

facebook twitter google pinterest
ippica san siro galoppo

ROMA - “L’ippodromo corre per tutte le mamme” e così è stato nel convegno domenicale all’ippodromo SNAI San Siro in onore della festa della mamma. Giornata calda, a tratti afosa, ma con un buon numero di presenze sugli spalti e di famiglie e bambini all’interno delle aree giochi e di intrattenimento allestite per l’occasione. Una festa nella festa, iniziata già alle ore 12 e proseguita per tutto il pomeriggio.

Ad iniziare con il Premio Gignese, Cross Country sui 3000 metri che ha visto la vittoria di Vanessa del Cardo, che ha confermato la grande attitudine a questo tracciato: con in sella il proprietario Daniele Tonelli, stavolta Vanessa ha corso all'attesa, tranquilla in pancia al gruppo, poi ha provato a partire in contropiede nella seconda parte di gara superando il leader Babosso ma è stata "marcata" dal favorito Shame che non si è fatto sorprendere ed è passato a sua volta al comando: sull'insidiosa curva che immette in dirittura, però, Riccardo Belluco è caduto e così Vanessa si è ritrovata in testa e ha controllato sino in fondo la rincorsa di Dzacheron e di Isaias.

Vittoria inattesa di Salimbeni nel Premio Varaita, discendente sui 1400 metri in pista dritta per cavalli di tre anni e oltre. Con Pierantonio Convertino in sella, il cavallo allenato da Luigi Batzella è entrato in azione ai 400 finali, sfruttando la scia di Strong Effort avanzata per linee interne, e ha poi allungato in progressione per vincere in maniera molto "easy" davanti a Piccolagladiatrice, progredita bene a centro pista, e a Strong Effort.

Nel Premio Martesana, discendente sui 3.600 metri del percorso in siepi, tutto facile per il favorito Tramonto A Ivry: con Alessio Pollioni in sella, il cavallo allenato da Silvia Casati ha lasciato che a scandire il ritmo fosse Finoras, poi è entrato in azione negli ultimi 500 metri e si è progressivamente staccato dai rivali. Big Mago ha provato a seguirne le orme ma nei metri finali è stato battuto da Tahini.

 

Alla terza uscita nella specialità, Lord Maia ha dimostrato di essere un fior di saltatore conquistando la Corsa Siepi dei 4 Anni: il portacolori della About Horse lo ha fatto piegando il favorito della prova, Santo Cerro, al termine di un vibrante testa a testa e nonostante un errore all'ultimo ostacolo in cui ha rischiato la caduta: bravissimo Ivan Cherchi a mantenere il sangue freddo e a rimettere subito in carreggiata l'allievo di Eleonora Bianchi che si è poi difeso dal tentativo di rimonta di Santo Cerro. Quest'ultimo ha provato ad onorare il ruolo di favorito guidando la corsa sin dalle fasi iniziali, pungolato da Treizor du Pilori che ha perso battute quando sull'ultima diagonale breve Lord Maia, fino a quel momento sornione dietro i primi, ha sferrato il suo attacco: dell'epilogo si è detto in precedenza, come anche delle "coronarie" di chi ha appoggiato il vincitore. Treizor du Pilori ha vinto la corsa degli "altri" su High School.

Tre anni impegnati in una maiden sui 2000 metri in pista grande nel Premio Scuderia Cieffedi. Dopo un debutto in cui aveva palesato qualche difficoltà di impiego, ha segnato un bel progresso l'interessante Big Fly, portacolori del signor Josef Aichner: tranquillo in pancia al gruppo, il cavallo allenato da Antonio Marcialis ha spostato appena in retta e si è lanciato all'inseguimento di Aventus, passato in testa già ai 500 finali, per dominarlo all'epilogo, regalando il secondo centro del pomeriggio a Pierantonio Convertino. Aventus ha controllato per il secondo posto il ritorno di Meantime e Rip Oasis.

 

Broughton è il vincitore del Grande Steeple Chase di Milano, prova di Gruppo 1 sulla distanza dei 5000 metri che rappresentava il clou del pomeriggio milanese. Dietro al successo del portacolori della scuderia Aichner c'è il lavoro della famiglia Vana, un team che sulle nostre piste è diventato sinonimo di qualità e che ha portato il figlio di Teofilo, a sette anni, al traguardo più importante della carriera. Al rientro dalla vittoria pisana di fine dicembre che aveva fatto seguito al secondo posto ottenuto al debutto italiano, Broughton per mancanza di front-runner si è incaricato di fare l'andatura nella prima parte di gara, superato solo sull'oxer grande da Recently Acquired che ha alzato il ritmo iniziando a scremare il gruppo. Nella fase finale, calata anche Samsara, sono rimasti in tre a disputarsi la vittoria: Recently Acquired ha saltato l'ultimo ostacolo ancora in leggero vantaggio, ma nei metri finali Broughton lo ha rimontato ed è passato per primo sul traguardo, con Delight My Fire vicino al terzo posto.

Chiusura della 26^ giornata con un'altra maiden per cavalli di tre anni, stavolta sui 1500 metri in pista grande. In discesa di categoria dopo non avere sfigurato in una condizionata contro buone coetanee, Venere di Milo ha centrato il bersaglio dimostrandosi cavalla molto interessante: la portacolori della scuderia Incolinx, montata nell'occasione da Claudio Colombi, ha viaggiato ai lati della rivale dichiarata Yellowgreen passando facilmente nel tratto ultimo e allungando anche con un certo stile. Yellowgreen ha pagato la fatica nei metri finali ma ha salvato di misura il secondo posto dal ritorno di Sabeni.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password