Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/12/2016 alle ore 10:47

Ippica & equitazione

18/04/2016 | 08:55

Ippica, San Siro galoppo: Circus Couture vince il Premio Ambrosiano

facebook twitter google pinterest
ippica san siro premio ambrosiano

MILANO - Il baio di quattro anni Circus Couture ha vinto ieri il Premio Ambrosiano, prima corsa di Gruppo disputata quest’anno all’ippodromo del galoppo di San Siro. Per la sua scuderia, la Effevi, è arrivata una nuova conferma dopo i successi del 2015 “targati” Dylan Mouth, Sound of Freedom e Goldstream. Festeggia anche il fantino Fabio Branca, che ha vinto questa corsa per la quinta volta nella sua carriera. Circus Couture era atteso quale favorito, come confermato anche dagli scommettitori che lo hanno ampiamente giocato preferendolo a Greg Pass, Cleo Fan e Night Wish. Al via, Cleo Fan – portacolori della scuderia Incolinx – è stato protagonista di una partenza incerta che lo ha relegato in coda al gruppo: a questo punto è toccato a Loritania, unica femmina in corsa, il compito di fare l’andatura, e la compagna di scuderia di Cleo Fan non si è risparmiata in questo ruolo, seguita da Shocking Blue e da Greg Pass. In dirittura d’arrivo Greg Pass ha allargato lasciando la posizione a Circus Couture, che ha subito allungato imperioso guadagnando metro su metro rispetto agli avversari. Al momento di tagliare il traguardo,  Circus aveva accumulato cinque lunghezze sul tedesco Night Wish, giunto secondo davanti a Greg Pass; a seguire un’ottima Loritania (considerato il ruolo di apripista), Cleo Fan e Shocking Blue.

Per quanto visto ieri, la scuderia Effevi ha trovato in Circus Couture, figlio di Intikhab, un alfiere per le prossime corse “classiche”, a cominciare dal Premio Presidente della Repubblica del prossimo maggio, dove quasi sicuramente sarà il principale candidato tra i purosangue italiani in gara. Il curriculum di Circus Couture non lo vede mai classificato oltre il terzo posto: secondo nel Premio Roma, corsa di Gruppo 1 dello scorso novembre, ha vinto tra l’altro il Premio del Giubileo (Gr. 3) e il Premio Mauro Sbarigia  (listed race), oltre a piazzarsi nei premi Vittadini (Gr. 2), Di Capua (Gr. 1) e Ribot (Gr. 3), mostrando una continuità impressionante e correndo su distanze variabili tra i 1.600 e i 2.000 metri, anche sembra dare il meglio di se sul doppio chilometro.

Presenti ieri a San Siro, tra gli oltre 2.500 spettatori, anche Stefano Parisi, Mariastella Gelmini, Ignazio La Russa, Maurizio Lupi e Pietro Tatarella, che hanno preso parte al convegno di corse accolti dal presidente esecutivo di Snai Spa, Gabriele Del Torchio, e dall’amministratore delegato della Società Trenno, Stefano Marzullo.
RED/Agipro

 

Foto: DE NARDIN – TRENNO

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

ippica gran criterium trotto san siro

Ippica, Gran Criterium di trotto: i 12 cavalli al via

02/12/2016 | 16:38 ROMA - Sono confermati i 12 cavalli partecipanti al Gran Criterium, corsa di Gruppo 1 in programma all’ippodromo del trotto La Maura di Milano il prossimo 7 dicembre, ricorrenza di Sant’Ambrogio, patrono del capoluogo lombardo. Al...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password