Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/12/2016 alle ore 16:30

Ippica & equitazione

11/03/2016 | 18:39

Domenica 13 marzo il Premio Apertura: si torna a correre a San Siro galoppo

facebook twitter google pinterest
san siro galoppo

MILANO – L’inverno è ormai alle spalle e l’ippodromo del galoppo di San Siro, a Milano, può riaprire i cancelli: domenica 13 marzo si torna a correre sulle piste più selettive d’Europa con il Premio Apertura, corsa che per tradizione apre la nuova stagione di galoppo. I cancelli dell’ippodromo apriranno alle ore 12.30, la prima corsa partirà alle ore 14.30 mentre il Premio Apertura, principale appuntamento della giornata, è fissato per le ore 16.40. Si tratta della 97a stagione di corse al galoppo che si svolge nell’ippodromo di San Siro, inaugurato nel 1920: proseguirà fino al mese di novembre, con la consueta pausa durante l’estate.

   Il Premio Apertura è una corsa “a handicap” per cavalli purosangue di quattro anni e oltre, da disputare sulla distanza di 1.600 metri. La prima edizione risale al 1921: oltre a sancire in modo “ufficiale” la ripresa dell’attività di San Siro, vede impegnati purosangue che hanno trascorso l’inverno in modo differente, alcuni hanno riposato e si presenteranno al top della forma ma con qualcosa ancora da “rodare”, altri invece hanno proseguito con le corse anche nei mesi invernali.

   Le quote elaborate da Snai vedono favorito il baio di cinque anni Alexanor, di allevamento irlandese ma che ora corre per la scuderia Dioscuri: già trenta le corse disputate in carriera, con 4 vittorie e 17 piazzamenti, nei mesi invernali ha corso a Roma, Firenze e Pisa con risultati alterni. Domenica avrà in sella il jockey Cristian Demuro e l’abbinamento a uno dei migliori fantini italiani spinge alla fiducia verso il cavallo, quotato 3,50 per la vittoria.

   A 4,50 Malaspina, femmina italiana di quattro anni, colori della scuderia Fert e fantino Pierre Charles Boudot, francese che ha appena vinto, a parità di punteggio con Christophe Soumillon, la “cravache d’or”, titolo assegnato al jockey con il maggior numero di vittorie conseguite nel 2015 in Francia. Una presenza di assoluto prestigio per San Siro, che porta Malaspina a contendere le prime posizioni sia ad Alexanor sia a Ceffone, baio di quattro anni, anche lui a 4,50. Il suo fantino, Luca Maniezzi, vestirà la giubba della scuderia Caldarola: il cavallo tra novembre e febbraio ha corso a Pisa e Roma mettendo insieme due vittorie in corse a handicap sui 1.500 e 1.600 metri, ha tutte le carte in regola per rientrare tra i protagonisti.

   La scuderia Jerago schiera Barbizon Plaza, a 7,00: rientra alle corse dopo uno stop che dura dal 24 dicembre scorso, quando ha vinto il Premio José Romero a Pisa. Domenica sarà montato da Mario Esposito, condizione da verificare ma ha chance per figurare bene. Si sale a 9,00 per Cima Evolution, sauro di quattro anni che conosce quasi a memoria le piste di San Siro: con Walter Gambarota in sella forma una coppia inedita, se si presenta “in giornata” non andrà sottovalutato. Stessa quota per Dress Drive, baio di cinque anni che nelle sue 25 precedenti è entrato nei primi tre posti in 20 occasioni: l’esperienza del fantino Sebastiano Urru gli sarà d’aiuto.

   Con Sopran Achille si arriva a 11: ha quattro anni, mantello grigio, e ha quasi sempre corso a Milano. Il curriculum elenca nove piazzamenti e una sola vittoria in 13 corse disputate, proprio la scarsità di primi posti lo porta fiori dai vincitori più probabili. Avrà in sella Silvano Mulas. Quota 13 per Bonita De Mas e Cafaggio: hanno entrambi buoni risultati in carriera ma sono fermi da diversi mesi e la loro condizione andrà verificata. I fantini saranno rispettivamente Nicola Pinna e Michael Rossini.

   I possibili oustider: Marvi Thunders, baio di otto anni affidato al jockey Corrado Di Stasio, e Highland Duke, cavallo di sette anni montato da Ivan Rossi, entrambi a 16, e infine Chiara Blu, femmina di cinque anni con il fantino Andrea Deias, a quota 21.

   Anche quest’anno, una batteria del Reggimento di artiglieria a cavallo, della Brigata Pozzuolo del Friuli, aprirà la stagione di corse sparando un colpo a salve nei pressi della dirittura d’arrivo, di fronte alle tribune. Il Reggimento di artiglieria a cavallo, di stanza presso la caserma Santa Barbara di Milano, è familiarmente chiamato “Voloire” ed è uno degli ultimi due reparti di artiglieria montata esistenti in Europa. Il reparto si presenterà in uniforme storica, con il tradizionale shako con criniera nera, e utilizzerà il consueto pezzo Krupp 75/27, modello 1906, entrato in servizio al reggimento nel 1908. Si tratta della stessa configurazione con la quale il Reggimento parti nel 1941 verso il fronte russo dove partecipò, insieme al Savoia Cavalleria, alla storica carica di Isbuscenskij, l’ultima carica di cavalleria condotta dal Regio Esercito italiano contro truppe regolari.

   Oltre alla batteria del Reggimento artiglieria cavallo, saranno presenti drappelli montati dei Carabinieri e della Polizia di Stato. La Polizia locale di Milano sarà presente con la propria banda, oltre a motociclisti, unità cinofile e un drappello d’onore.

   Domenica 13 marzo l’ippodromo di San Siro ospiterà un’esposizione di vetture Alfa Romeo d’epoca: le auto storiche saranno situate nei pressi della grande fontana, all’ingresso principale dell’ippodromo.

   Nell’area Paddock sarà allestita attività di intrattenimento e animazione per i bambini. Gli ospiti più piccoli che vorranno provare una piccola cavalcata troveranno i pony pronti per accompagnarli in una piccola passeggiata a cavallo all’interno di San Siro. I pony si troveranno nei pressi della fontana all’ingresso. Tutte le attività dedicate ai bambini sono completamente gratuite.
Ristorazione

   I servizi di ristorazione di San Siro saranno come sempre attivi nelle diverse aree dell’ippodromo: dal ristorante Canter 1920 nei pressi del tondino d’insellaggio, al ristorante-pizzeria biologico Hip-Nic presso il Cavallo di Leonardo, sino al Bar del Turf e al Chiosco del Tondino.

   Tutte le corse in programma a San Siro galoppo domenica 13 marzo saranno trasmesse in diretta sui canali UnireSat (220 di Sky) e UnireTv, visibile in tutti i punti di accettazione scommesse, a partire dalle ore 14.00. Oltre alla cronaca di ogni corsa, la diretta sarà arricchita da commenti tecnici, riprese a bordo pista e nella zona di premiazione. Tutte le corse saranno visibili anche via Internet in modalità streaming sul sito trasmesse via Internet  sul sito www.snai.it.

Notizie, foto, aggiornamenti sulle corse e ordini di arrivo saranno disponibili sul sito www.ippodromitrenno.it, sulla pagina Facebook Ippodromo del galoppo – Milano San Siro, sull’account Twitter @milanogaloppo e sull’account Instagram milano_galoppo. RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

 Ippica San Ambrogio Gran Criterium di trotto milano

Ippica: Sant’Ambrogio con il Gran Criterium di trotto

06/12/2016 | 13:12 ROMA - Il mercoledì di Sant’Ambrogio, patrono di Milano, è tutto da vivere all’ippodromo del trotto La Maura con il Gran Criterium, corsa di Gruppo 1 per soli puledri di due anni. Dedicata alla memoria di...

Ippica modificato il calendario nazionale delle corse

Ippica: modificato il calendario nazionale delle corse

05/12/2016 | 19:04 ROMA - Il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali ha comunicato nuove modifiche al calendario Nazionale delle corse da aprile a dicembre 2016. Nello specifico, si legge nel decreto del Mipaaf, il calendario è...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password