Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/12/2016 alle ore 08:45

Poker & Casinò

13/01/2016 | 13:26

Poker online, Amaya Gaming: "Chiuso contenzioso con il fisco italiano"

facebook twitter google pinterest
poker online amaya gaming

MONTREAL - Amaya Gaming ha versato "5,9 milioni di euro per risolvere il contenzioso con le autorità fiscali italiane". E' quanto comunica la stessa società canadese che nel 2014 ha acquisito Rational Group, proprietaria del marchio Pokerstars. L'azienda specifica che la richiesta iniziale, del fisco italiano, "era pari a 85 milioni di euro ed era legata alla controllata Pokerstars.it e relativa al periodo d'imposta 2009-2014". Nel marzo 2015 Pokerstars era finita nel mirino della Guardia di Finanza che contestava alla poker room evasione fiscale per il periodo dal 2009 al 2014. 
L'accordo - specificano ancora da Amaya - chiude "definitivamente la questione e il pagamento comprende tutte le somme dovute alle autorità italiane per i periodi in questione. L'intero importo di liquidazione e le relative spese sono state pagate dal fondo istituito dopo l'acquisizione di Amaya del business di PokerStars".
FP/Agipro

 

 

 

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password