Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/12/2016 alle ore 15:11

Scommesse

24/05/2016 | 11:08

Match Fixing, Giuffrè (Integrity in Sport - Interpol): «Una task force per bloccare le frodi, nel 2015 casi in 55 Paesi»

facebook twitter google pinterest
Match Fixing Giuffrè Integrity in Sport Interpol

ROMA - «Oggi sono 75» i Paesi collegati attraverso Interpol sul fenomeno delle frodi sportive - «se si considera che nel 2011 erano appena 8, si ha idea del fenomeno» - mentre «solo nel 2015 abbiamo registrato nuovi casi di match fixing in 55 Paesi diversi»: sono i dati presentati - in un'intervista a QN firmata da Paolo Franci - da Daniela Giuffrè, vice questore aggiunto di Polizia e capo dell'unità 'Integrity in Sport' dell'Interpol a Lione. 
«Il nostro è un lavoro di analisi criminale a supporto delle polizie collegate. Incrociamo dati su arresti e indagini, spostamenti, luoghi», ha spiegato. «La task force match fixing da un supporto operativo e di collegamento. Poi c'è l'Imest, il team per i grandi eventi sportivi come Euro 2016 o le Olimpiadi. E, ancora, c'è il lavoro di training, del quale mi occupo io con il mio team, attraverso il quale insegniamo ai colleghi nel mondo le tecniche di investigazione sui sistemi di corruzione e manipolazione», ha spiegato. 
In Italia, «i meccanismi di controllo delle giocate sono all'avanguardia. Sono nel gruppo di lavoro del Consiglio d'Europa per la Convenzione di Macolin sulle frodi e uno dei temi sul tavolo è lo sviluppo di una piattaforma (come la nostra task force del Viminale che riunisce Monopoli, polizie, componenti sportive ecc.), della quale ogni Paese dovrà dotarsi per combattere il fenomeno. L'Italia è stato il primo Paese a farlo e posso dire che rappresenta un modello da seguire», ha concluso. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

champions league snai napoli benfica

Champions League, Napoli: vittoria e primato a 2,85 su Snai

05/12/2016 | 15:11 ROMA - Napoli a un passo dalla qualificazione agli ottavi di Champions League. Domani basta un pareggio nella trasferta di Lisbona, contro il Benfica, dove però la squadra di Sarri dovrà fare i conti con l'ottimo...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password