Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/12/2016 alle ore 18:14

Altri sport

31/05/2016 | 14:13

Tennis, Australian Open: la Tennis Integrity Unit scagiona quattro giocatori

facebook twitter google pinterest
Australian Open Tennis Integrity Unit

ROMA - La Tennis Integrity Unit (Tiu) ha scagionato i tennisti Andrea Hlavackova, Lukas Kubot, Lara Arruabarrena e David Marrero dalle accuse di presunta combine, per il match di doppio misto disputato a gennaio durante gli Australian Open: secondo quanto riporta il Wall Street Journal, i funzionari della Tiu non hanno rilevato comportamenti anomali o sospetti da parte dei giocatori.

“I dettagli dell’operazione rimangono confidenziali - ha detto Mark Harrison, portavoce della Tiu, organismo di controllo che fa riferimento alle principali federazioni tennistiche (ITF, ATP e WTA) - ma non sono state riscontrate prove di attività di corruzione. Non saranno dunque prese ulteriori azioni nei confronti dei tennisti”.

Il match era finito sotto esame dopo l’alert lanciato da un operatore con sede nei Caraibi, Pinnacle Sports, che aveva bloccato le giocato per flussi non in linea con le aspettative, con un eccesso di puntate sul duo Hlavackova - Kubot, che ha poi vinto l’incontro in due set.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

scommesse sci alpino gigante sestriere

Sci Alpino: le azzurre Goggia e Bassino conquistano i bookie

08/12/2016 | 17:35 ROMA - E' già stata definita l'astro nascente della squadra azzurra al femminile, tre volte sul podio da inizio stagione e non solo in gigante, ma anche in discesa e superG. Gli occhi dei tifosi italiani, e delle avversarie,...

scommesse eurolega ea7 milano

Eurolega, Milano da impresa con il Cska: vittoria a 3,50

07/12/2016 | 14:06 ROMA - Prima partita senza Alessandro Gentile per l'EA7 Milano: il cestista dell'Olimpia sarà ceduto in prestito all'estero e per le scarpette rosse non poteva esserci una partita peggiore da giocare senza la loro...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password