Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/07/2017 alle ore 18:00

Altri sport

29/02/2016 | 15:08

Basket Nba: Steph Curry come Di Caprio per i bookmaker

facebook twitter google pinterest
di caprio bookmaker scommesse curry

ROMA - Steph Curry come Leonardo Di Caprio: non che il giocatore dei Golden State Warriors si sia dato al cinema, ma in Nba è ormai una superstar. Un fuoriclasse, proprio come l'attore che ha appena trionfato alla notte degli Oscar, conquistando per la prima volta la statuetta di miglior interprete. E come è successo nel caso di Di Caprio, anche il trionfo di Curry come miglior giocatore della stagione (praticamente l'Oscar che la National Basket Association assegna al cestista con il rendimento più alto nella regular season) è ampiamente annunciato dai bookmaker. Sulla statuetta a Leo si puntava a 1,01 appena (con 10 euro scommessi la vincita netta sarebbe stata di dieci centesimi) alla vigilia della premiazione secondo la sigla Paddypower.it, sul trionfo di Steph - quando mancano mesi al termine del campionato - la quota è identica. Una valutazione dettata dalla stagione ancora una volta super del giocatore dei Warriors (Mvp già l'anno scorso), che nella sfida contro Oakland, giocata nella notte tra sabato e domenica, ha stabilito due record: 12 tiri da tre realizzati in una sola partita (compreso quello da metà campo che ha deciso la sfida a fil di sirena) eguagliando il primato di Kobe Bryant, e 288 triple segnate in un'unica stagione, migliorando quello stabilito sempre da lui, ma nel 2015. Con un Curry così, anche il suo antagonista Lebron James (sfidante nella finale per il titolo dell'anno scorso, vinta dai Warriors) si è dovuto inchinare: «Mai visto nessuno come lui nella storia del basket…» ha twittato "The King", a inizio stagione rivale numero uno e favorito su Curry per il titolo di Mvp, ora precipitato a 100 nelle scommesse sul miglior giocatore. E sempre con un Curry così, appare anche normale che i bookmaker (questa volta sono quelli di Las Vegas) diano a 2,10 la possibilità che i Golden State superino il record di vittorie in regular season stabilito da Chicago nel '96, con Michael Jordan che poi vinse il titolo di Mvp oltre al titolo. Con la bomba da tre contro Oakland, Golden State è arrivata a quota 53 vittorie e si è già qualificata ai playoff quando alla fine della stagione mancano ancora 25 partite. AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password