Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/03/2017 alle ore 20:26

Altri sport

12/01/2016 | 15:27

Tennis, Australian Open: Djokovic senza rivali per i bookmaker

facebook twitter google pinterest
tennis australian open djokovic scommesse

ROMA - Il segnale, se mai ce ne fosse stato bisogno, è arrivato forte e chiaro. Novak Djokovic è in forma fenomenale e si candida di diritto a vincere l'Australian Open, primo Slam della stagione tennistica 2016. Nole ha strapazzato Nadal nella finale di Doha e vola già nei pronostici sul torneo di Melbourne, al via lunedì prossimo. Per il serbo sono già 5 i trionfi in carriera e con un altro titolo eguaglierebbe il record di Roy Emerson: i bookmaker lo danno come grande favorito e a 1,70 guarda dall'alto la concorrenza. Il primo rivale è Andy Murray, ma sullo scozzese - pronto a tornare in patria se la moglie dovesse partorire durante il torneo - la quota sale fino a 7,00 secondo Snai. Già in doppia cifra Roger Federer (a 11,00) seguito a 13,00 da Stan Wawrinka, l'unico che in questi cinque anni ha interrotto il dominio di Djokovic. Addirittura a 18,00 Rafa Nadal. Tra le donne, invece, la situazione è molto più in bilico: favorita la numero uno del mondo Serena Williams, in trionfo l'anno scorso per la sesta volta in carriera, su di lei la quota è fissata a 4,50. Poi le chance di Victoria Azarenka (due titoli a Melbourne, nel 2012 e 2013) a 5 volte la scommessa. Più staccata Maria Sharapova che in Australia non trionfa dal 2008 ed è bancata a 8,00, mentre si sale a 12,00 per la numero due del mondo Simona Halep che - parole sue - non è ancora al 100% della forma. AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

scommesse f1 vettel ferrari

F1, super Vettel: è già favorito per il Gp della Cina

29/03/2017 | 17:06 ROMA - Era da una bel po’ che non succedeva. Per la precisione da agosto del 2015. Cosa? Che una Ferrari fosse favorita per vincere un Gran Premio di Formula 1. Allora, con Vettel in pole position e le Mercedes che arrancavano...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password