Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/03/2017 alle ore 09:03

Calcio

14/06/2016 | 13:31

Euro 2016, 60 miliardi di euro in scommesse: massima allerta contro il match fixing da Uefa, Interpol e Polizia francese

facebook twitter google pinterest
Euro 2016 scommesse match fixing Uefa Interpol

ROMA - Il volume mondiale delle scommesse su Euro 2016 potrebbe superare i 60 miliardi di euro, un flusso di gioco che verrà monitorato costantemente da dei team coordinati della Uefa, dell’Interpol e del Service central des courses et jeux (SCCJ), l’unità speciale della polizia francese che si occupa del settore scommesse. “E’ un evento a cui ci stiamo preparando da un anno”, ha confermato a Le Figaro un ufficiale della task force francese, che conta su 110 uomini, una ventina saranno direttamente coinvolti nel controllo delle giocate sul torneo. “Su ognuno dei 51 match in programma è previsto un volume di gioco globale da un miliardo, che sale a tre per la finale”, ha detto ancora l’ufficiale di polizia.

Un sistema di controllo che vede coinvolti anche altri attori, come l’Arjel, l’agenzia statale che regola il settore del gioco online in Francia, gli operatori di gioco, la Federcalcio francese e le autorità di gioco di altri Paesi europei. I pericoli maggiori potrebbero arrivare dai tentativi di riciclaggio di denaro, meno allarme sulle possibili combine: un torneo continentale, con star internazionali e una posta in gioco molto alta, è molto difficile da “inquinare”, ma la sorveglianza sarà alta anche in questa direzione, con il monitoraggio che sarà effettuato sia online, che fisicamente intorno agli stadi o ai ritiri delle squadre per individuare i tentativi di approccio a giocatori o arbitri. La collaborazione internazionale vede coinvolta anche l’Interpol, che ha messo in piedi un programma di contrasto specifico di sorveglianza in alcuni Paesi asiatici, in cui sono collocate la gran parte delle scommesse non autorizzate.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password