Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/01/2017 alle ore 20:41

Calcio

28/11/2016 | 15:32

Serie A, Atalanta come il Leicester? Crolla da 1.000 a 100 la quota scudetto

facebook twitter google pinterest
atalanta scommesse scudetto

ROMA - A chi gli chiede se l'Atalanta può essere il Leicester d'Italia, Gian Piero Gasperini risponde con un secco «No, è troppo difficile». Eppure dopo sei successi consecutivi qualcosa è cambiato sulla lavagna dei bookmaker, per nulla insensibili al gran momento dei nerazzurri. Il sogno scudetto resta ancora tale, ma la quota, rispetto all'inizio della stagione, è 10 volte inferiore. Per capirsi, alla vigilia della Serie A sull'Atalanta campione si puntava a 1.000 volte la scommessa, ora la valutazione è scesa fino a 100: memori della "botta" presa con il Leicester (e dei due scivoloni su Brexit e Trump) i bookmaker sembrano dire «sarà pure un'impresa, ma vuoi vedere che…». Quota in picchiata - e decisamente più nel rango delle possibilità concrete - per il piazzamento Champions dell'Atalanta a fine stagione: anche in questo caso la progressione dei bergamaschi è stata impressionante: dopo la partenza ad handicap in campionato, con due ko di fila, sui nerazzurri si giocava a 500, quota scesa fino a 200 il 23 ottobre, data della prima di sei vittorie in fila. Adesso, a pochi giorni dalla sfida di vertice con la Juventus, l'Atalanta tra le prime tre a fine stagione è un'idea da 20 volte la scommessa, più o meno la stessa quota con cui i bookmaker bancano il trionfo di Vettel nel prossimo mondiale di F1. Difficile, ma assolutamente possibile. AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

milan calciomercato scommesse deulofeu

Calciomercato, Deulofeu-Milan: in quota c'è già il sì

17/01/2017 | 16:00 ROMA - La trattativa va avanti da un pezzo, ma probabilmente ora si è arrivati alla svolta finale per portare Gerard Deulofeu dall'Everton al Milan. Ronald Koeman, allenatore dell'Everton, sta per dare l'ok alla...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password