Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 28/06/2017 alle ore 12:19

Calcio

16/11/2015 | 15:51

Lega Pro, lotta al match fixing: l'Integrity Tour di Sportradar riparte da Piacenza

facebook twitter google pinterest
intregrity tour sportradar match fixing scommesse

ROMA - La Lega Pro, Sportradar e l’Istituto per il Credito Sportivo proseguono l’Integrity Tour in giro per l’Italia per contrastare e prevenire il match-fixing con incontri di formazione e informazione sul territorio con i club.                                                                                            
Il tour riparte martedì 17 novembre e lo fa da Piacenza per poi proseguire a Mantova (18 Novembre), Padova (24 Novembre), Cittadella (25 Novembre) e Pordenone (26 Novembre).
Nel corso dei workshop vengono illustrate ai giocatori le modalità di individuazione e contrasto delle frodi sportive legate alle scommesse, presentati casi reali e concreti di match-fixing tratti dall’esperienza internazionale di Sportradar, oltre a un’approfondita disamina delle norme e sanzioni penali e sportive in vigore, al fine di fornire a tutti i partecipanti una reale ed adeguata preparazione sui rischi e pericoli legati al fenomeno. Ampio spazio, infine, al ruolo cruciale dei social network nei meccanismi di "aggancio" degli atleti.  
Saranno presenti all’incontro Paolo Marcheschi, sub-commissario Lega Pro, Marcello Presilla, Responsabile per l’Italia di Sportradar, Alessandro Bolis coordinatore marketing ICS, Vittorio Angelaccio e Emanuele Paolucci, Integrity officers Lega Pro.                                                          
"La Lega Pro ha un ruolo primario nella lotta al match-fixing - dichiara Paolo Marcheschi, sub-commissario Lega Pro - è stata, infatti, la prima nel 2012 a proporre l'integrity tour, progetto replicato prima a livello internazionale e poi ripreso in Italia.
L'attività capillare e sul territorio della Lega Pro, svolta da anni in sinergia con Sportradar e Ics, ha come obiettivo quello di formare e informare i club con workshop per varie figure che operano nel calcio, dai giocatori delle prime squadre, ai settori giovanili, dai dirigenti allo staff tecnico e anche agli arbitri".
 "Non sono ammesse leggerezze - conclude Marcheschi - e per una scommessa o anche per  non aver denunciato fatti illeciti commessi da altri, si può pregiudicare una carriera sportiva".
“Proseguiamo con grande impegno l’attività di formazione ed educazione al fianco della Lega Pro - ha commentato Marcello Presilla, responsabile per l’Italia di Sportradar - È un’attività capillare e diffusa per la prevenzione ed il contrasto delle frodi sportive a tutela di tutti i club e dei loro tesserati.”
“Siamo partner in questo progetto formativo perché crediamo che sia importante tutelare giocatori e tifosi– ha dichiarato Paolo D’Alessio, Commissario Straordinario dell’Istituto per il Credito Sportivo – e la conoscenza delle regole e la diffusione di comportamenti etici sono l’unico strumento con cui possiamo contrastare seriamente chi vuole rovinare lo sport dentro e fuori il campo”. RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

confederations cup germania messico quote

Confederations Cup: Germania-Messico, tedeschi avanti a 1,92

28/06/2017 | 11:16 ROMA - L’ultimo scontro diretto risale al 2005, proprio in Confederations Cup. Quella volta tra Germania e Messico finì 4-3 per i tedeschi, che riuscirono ad avere la meglio solo ai supplementari. Anche stavolta, per la...

confederations cup stanleybet

Confederations Cup, per i bookmaker sarà finale europea

28/06/2017 | 11:03 LIVERPOOL – Appuntamento da non perdere per gli appassionati di calcio internazionale. Tra questa sera e domani andranno in scena le semifinali della Confederations Cup in corso in Russia e, secondo il bookmaker britannico Stanleybet,...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password