Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/01/2017 alle ore 15:48

Calcio

23/02/2016 | 17:06

Lotta al match fixing, la Lazio a lezione da Sportradar

facebook twitter google pinterest
match fixing scommesse sportradar lazio

ROMA - Una giornata per comprendere come funziona l'oscuro mondo delle combine sportive e come respingere i tentativi di approccio di personaggi poco raccomandabili. Il progetto “Per l’integrità del gioco: formazione in campo contro le frodi sportive”, realizzato dalla Lega Serie A con Sportradar AG, in collaborazione con l’Istituto per il Credito Sportivo, ha fatto tappa oggi al Centro Sportivo di Formello, per una giornata di formazione a 360 gradi la S.S. Lazio. Prima squadra, giovanili, staff tecnico e dirigenti hanno partecipato ai workshop di formazione condotti dall'avvocato Marcello Presilla, responsabile per l'Italia di Sportradar AG – società, partner UEFA, specializzata nell’analisi e monitoraggio dei flussi di scommesse e nella lotta alle frodi sportive – che ha spiegato agli atleti il fenomeno del match-fixing, illustrandone rischi e conseguenze. Durante gli incontri sono stati tracciati gli identikit dei "fixers", persone che agganciano i giocatori per poi coinvolgerli nelle truffe attraverso tecniche di adescamento, ricatti e minacce. Fondamentale, dunque, è far crescere il grado di consapevolezza di atleti, tecnici e dirigenti attorno al fenomeno delle combine e delle scommesse clandestine, offrendo strumenti di difesa validi.

Un tema delicato, anche per l’enorme movimento di denaro che genera. Secondo i dati rilevati da Sportradar, su ogni match della Serie A TIM si puntano in media, a livello mondiale, circa 53 milioni di euro, per un giro d’affari complessivo pari a oltre 20 miliardi a stagione.

Sportradar monitora 65.000 eventi ogni anno, in 11 diversi sport. Oltre 250 competizioni - incluse nelle prime due divisioni in ciascuna delle 54 Associazioni aderenti al UEFA - passano sotto la lente del “Fraud Detection System”, il sistema di monitoraggio dei flussi di betting e di rilevazione di eventuali anomalie utilizzato dagli analisti. Partner di questo progetto insieme alla Lega Serie A, il Credito Sportivo, unica banca pubblica impegnata nella prevenzione delle combine. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password